Ominide 250 punti

Crisi del 300

uno dei temi è il trionfo della morte, la morte sopra un cavallo scheletrico cavalca sopra tutte le classi sociali uccidendo democraticamente tutti, queste scene di morte a volte sono accompagnate a scene di vita, rappresentazioni di fonte della vita dove ci sono anziani che si immergono e ringiovaniscono. un esempio a palazzo Sclafani a Palermo (1460) e campo santo di Pisa (1360) che hanno un gusto tardo gotico. il maestro di pisa è anonimo. Nel trionfo ci sono diversi dettagli e scene, insieme alla cavalcata della morte c'è l'incontro dei tre vivi e dei tre morti (tre cavalieri si perdono e si trovano faccia a faccia con tre cadaveri che rappresentano 3 stati sociali e si trovano nelle casse da morto) che hanno un obbiettivo di ammonire. i cavalieri disprezzano i morti ma un giorno anche loro saranno cadaveri. c'è una battaglia di angeli e demoni e sul fondo ci sono cadaveri di persone di ogni estratto sociale. gli angeli trattengono le anime, rappresentato da dei bambini perché l'anima non ha memoria. c'è anche un giardino con delle dame intente ad aspettare il proprio turno, li si trova anche la fontana. La scena della morta è raccontata in una dimensione fiabesca perché c'è una fuga nella fantasia e delicatezza, c'è un esaltazione del lusso. gli oggetti di lusso diventano segno della propria posizione. non ci sono più scene sacre ma anche scene profane per sottolineare il ruolo sociale dell'aristocrazia, dove i mercanti vivono una stagione florida ed emerge come classe economica minacciando l'aristocrazia. gli elementi a palazzo Sclafani sono tipici del tardo gotico, ci sono gioielli dettagliati, vestiti alla moda. Alcune corti rimangono ancorate allo stile di prima.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email