Ominide 263 punti

Arte romanica


La pittura romanica si differenzia nelle diverse regioni italiane: in Lombardia si sviluppa l'affresco; in Toscana e in Umbria si sviluppa la pittura su tavola lignea e prendono grande importanza i crocifissi, non si era mai rappresentato prima d'ora il Cristo in croce; nel territorio europeo si diffonde la miniatura, praticata dai monaci. Caratteristiche dell'architettura: Basilica a croce latina con tre o cinque campate, copertura con volte a crociera (che va a sostituire le capriate lignee). Si costruiscono anche castelli fortificati e torri. Scultura: stile meno stilizzato rispetto al periodo bizantino. Si cerca di inserire i personaggi in ambienti che richiamano la realtà; i temi sono vari, religiosi e non: vi sono storie della bibbia, della genesi, ma anche della vita quotidiana, decorazioni geometriche e mostri fantastici; attraverso queste la funzione era quella di trasmettere ciò che lo scultore voleva esprimere anche alle persone meno colto o analfabete.

Arte paleocristiana


Le basiliche paleocristiane hanno un andamento longitudinale, l'ingresso è collocato nel lato occidentale (lato meno importante). La basilica è preceduta da un quadriportico con un porticato posto su tutti i lati, quello che si trova in corrispondenza della facciata si chiama nartece. L'interno è diviso in navate (quella centrale termina con un'abside composto da un catino absidale) che possono essere tagliate da un transetto. La basilica assume la forma della croce di Cristo. Pittura: tecnica del mosaico formato da delle tessere in vetro o in terracotta.
Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove