blakman di blakman
VIP 9176 punti

La Triade delfica di Drero

Verso la fine del VIII secolo a.C., in un momento di passaggio dall'età geometrica a quella orientalizzante, fu realizzato in Grecia il più antico gruppo scultoreo di culto che ci sia noto. Le tre statuette rappresentano il dio Apollo, la sorella Artemide e la madre Latona e sono state rinvenute nel piccolo tempietto di Drero a Creta, dedicato ad Apollo. La tecnica usata è quella della lavorazione a martello di una sottile lamina di bronzo, inchiodata poi su un'anima di legno. Questa tecnica fu importata dall'Oriente, probabilmente insieme alle maestranze che la praticavano, e poi abbandonata abbastanza rapidamente a favore della fusione del bronzo. Il dio Apollo spicca per le dimensioni doppie (80 centimetri) rispetto ad Artemide e a Latona (40 centimetri) ed è raffigurato con grande libertà, mentre tiene un braccio distante dal corpo, probabilmente per imbracciare l'arco; le due dee, che indossano un tipico copricapo e il mantello sulla lunga veste ricamata, sono invece molto più rigide. Pur essendo profondamente influenzate dalla scultura orientale, le figure sono greche, in particolare Apollo: l'artista è riuscito a rendere abilmente il corpo vigoroso del dio e i passaggi tra le parie parti anatomiche.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email