Ominide 200 punti

I Romani


Periodo Tardo-Antico
Cronologia = dalla fine del secondo secolo a.C. alla fine dell'impero romano
Vi è una grande espansione, quindi la gestione e il controllo risultano difficili, numerosi problemi nelle elezioni dopo la guerra.
Diocreziano impone la tetrarchia (tetra=4)
Vengono eletti 2 Augusti, poi 2 Cesari (successori degli Augusti nel caso muoiano).
Terzo secolo --> crisi economica, arriva il Cristianesimo.

Valori dei Cristiani = uguaglianza, amore, fratellanza, ecc.
Valori dei Romani = forza, guerra, onore, ecc.

Andava a contrastare gli originali valori romani, vengono così perseguitati i Cristiani.
Costantino (di madre romana) fa l'editto di tolleranza, 313 d.C., i cristiani sono liberi di professare il cristianesimo.
In seguito secondo editto, il cristianesimo è lingua ufficiale, chi non la professa è fuorilegge
Nei villaggi non arrivava ancora la religione quindi i pagani, gli abitanti dei villaggi ( dal Latino, pagos=villaggio) sono dei fuorilegge perchè non professano il Cristianesimo.
Cristianesimo ormai troppo diffuso:
-i passa da città antropocentrica a spirituale, basata sulla vita ultraterrena;
-la capitale passa poi a Milano, poi a Ravenna;
-attacco barbaro.
--> caduta impero romano d'occidente 476 d.C. (oriente 1453 d.C.)

Architettura

Palazzo Di Diocreaziano

Si trova in Croazia a Spalato e non si trova a Roma perchè in quel periodo non era più un luogo sicuro. Solitamente i palazzi erano suntuosi, ricchi di giardini e senza fortificazioni, questo no, è fortificato, ha una pianta rettangolare.
Vi sono: mausoleo, tempio, alloggi dei guerrieri, gli alloggi dell'imperatore. Questi ultimi affacciavano sul mare e le mura presentavano degli archi, alcuni più grandi e altri più piccoli, disposti secondo un ritmo (idea presa dai Greci).
Il palazzo aveva la distribuzione tipica degli accampamenti romani, vi erano due strade principali perpendicolari.

Ormai il palazzo è diventato il centro storico di Spalato, presenta una piazza in cui vi è un arco, un architrave e degli ordini architettonici.

Basilica Romana (generale)

Edificio adibito al tribunale, si praticava la giustizia e il commercio, era un edificio civile che si trovava nel foro, la piazza romana principale (come l'agorà greca).
Pianta rettangolare, coperture a volte, doppia fila di colonne che divideva il tutto in tre navate. Sul lato corto vi è un zona semicircolare, l'abside, dove sedeva il giudice, decorato con ordini architettonici (monumentale).

La Basilica di Massenzio

Si trova a Roma, ormai vi sono solo i resti.
Doppia fila di colonne che divide il tutto in tre navate, volta a botte sulle navate laterali, volta a crociera su quella centrale, tutte le volte sono a cassettoni. Particolarità: due absidi, uno sul lato lungo e uno sul lato corto della pianta rettangolare (decorati con ordini architettonici).

La Colonna Aureliana

Sembra simile a quella Traiana ma presenta caratteristiche diverse.
Vi è un fascio che gira tutt'attorno alla colonna con scene di guerra a bassorilievi, non sono in ordine cronologico, le scene più importanti sono in basso, le meno importanti sono in alto.
Inizialmente per i romani la vittoria doveva essere stata ottenuta lealmente, con la propria forza e con rispetto degli avversari, qui invece non è importante in che modo, ma solo il fatto che la battaglia sia stata vinta. Non vi è rispetto per il nemico, anzi, vi sono varie scene di massacri e la vittoria è ottenuta grazie all'aiuto della pioggia divina di Giove.
Aurelio è rappresentato statico, in veste di filosofo. E' arte plebea e non aulica (a causa della crisi).
In seguito --> Statua di Aurelio sostituita con quella di San Paolo.

Arco di Trionfo di Costantino

Caratteristiche Principali
E' a tre fornici, ai lati vi sono delle colonne decorative per citare i Greci, vi è l'attico, è innalzato su un podio, vi sono i clipei e dei bassorilievi.

Scena della Liberalitas

E' un importante bassorilievo che rappresenta Costantino che porge doni al popolo,è arte plebea ed è senza prospettiva. I personaggi più grandi sono quelli più importanti mentre quelli più piccoli sono meno importanti. Per rappresentare la folla di persone, vengono disposte in file una sopra all'altra.

Scultura


I ritratti degli imperatori

1) All'epoca di Augusto:
vi era ricchezza e Augusto rappresentato come un guerriero. Esempio: Augusto di Prima Porta;
2) Durante la diffusione del Cristianesimo:
proprio a causa della diffusione di questa nuova religione (periodo della crisi), gli imperatori vengono ormai raffigurati come filosofi, con la barba lunga e l'abito civile. Esempio: Statua Equestre di Marco Aurelio;
3) Verso la fine dell'impero:
gli imperatori vengono divinizzati, cioè il viso non è più veritiero, gli occhi vengono ingranditi e guardano verso l'infinito. Esempio: Ritratto di Costantito, di cui ci sono pervenute solo alcune parti, come la testa, un braccio, una mano, eccetera.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email