Questo museo contiene una delle più grandi collezioni di sculture e di ceramica, le quali coprono un luogo arco di circa 3000 anni di civiltà. Oltre alle opere greche , si segnalano opere rappresentative dell'epoca ellenistica e romana e alcune preziosi gioiellerie bizantine. Questa collezione era stata iniziata prima che si concretasse l'indipendenza greca,sicchè essa è interiore alla stessa costruzione del museo. Si sono aggiunte donazioni di valore da parte di privati, quali i reperti della collezione Stathatos, che consiste di piccoli bronzi arcaici, vasi e ornamenti in oro eccezionale raffinatezza. Questi coprono un arco di tempo dL XII secolo A.C. al periodo bizantino mentre altri materiali nuovi arricchiscono continuamente la collezione del Museo. Gli scavi di Schliemann del 1870 restituirono lo splendido tesoro di Micene, unico al mondo. Maschere auree coprivano il viso dei defunti, insieme ai quali erano deposte nelle tombe oreficerie di eccezionale qualità artistica. Un'altra importante scoperta di diademi e coppe d'oro e di cristallo fu effettuata a Micene stessa nel 1952. La scultura arcaica è rappresentata dai "Kouroi" statue di giovinetti nudi che di solito presentano la gamba destra un po' più avanti e le braccia strette lungo i fianchi. A una di queste statue apparteneva una bellissima testa proveniente dal Ceramico.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email