Ominide 1778 punti

Il modello urbanistico

Intorno al V secolo, in tutta la Grecia, nacque un nuovo modello urbanistico, uno dei suoi principali esponenti fu Ippodamo che codificò un modello urbanistico che si basi su un impianto razionale con una concezione di ortogonalitá, ossia a 90 gradi, questo modello urbano pareva avere uno schema a scacchiera.
Questo modello urbano si basava su un reticolo urbano, i principali punti di questo "schema" sono:
Ogni zona ha una sua funzione;
Ci sono piú agorá, le piazze delle poleis che erano il simbolo della cittadinanza;
Vi erano dei portici, ossia le stoá, in cui vi nacquero delle scuole filosofiche, ossia lo stolcismo e l'epicureismo, i portici costituivano la cosidetta architettura organica, ossia quell'architettura che non si poteva dire ne chiusa ne aperta, era all'aria aperta, ma allo stesso tempo era protetto dalle intemperie.

Un esempio importante di questo nuovo modello urbanistico era il Pireo, ossia il porto piú grande di Atene, un punto chiave per il commercio via mare, ma allo stesso tempo era molto importante per la difesa della cittá, infatti vi erano delle enorme mura, volute da Temistocle, pronte a contrastare ogni attacco nemico, anche se poi, nella guerra del Peloponneso, gli Spartani riuscirono a superarle.

Il modello urbanistico

Intorno al V secolo, in tutta la Grecia, nacque un nuovo modello urbanistico, uno dei suoi principali esponenti fu Ippodamo che codificò un modello urbanistico che si basi su un impianto razionale con una concezione di ortogonalitá, ossia a 90 gradi, questo modello urbano pareva avere uno schema a scacchiera.
Questo modello urbano si basava su un reticolo urbano, i principali punti di questo "schema" sono:
Ogni zona ha una sua funzione;
Ci sono piú agorá, le piazze delle poleis che erano il simbolo della cittadinanza;
Vi erano dei portici, ossia le stoá, in cui vi nacquero delle scuole filosofiche, ossia lo stolcismo e l'epicureismo, i portici costituivano la cosidetta architettura organica, ossia quell'architettura che non si poteva dire ne chiusa ne aperta, era all'aria aperta, ma allo stesso tempo era protetto dalle intemperie.
Un esempio importante di questo nuovo modello urbanistico era il Pireo, ossia il porto piú grande di Atene, un punto chiave per il commercio via mare, ma allo stesso tempo era molto importante per la difesa della cittá, infatti vi erano delle enorme mura, volute da Temistocle, pronte a contrastare ogni attacco nemico, anche se poi, nella guerra del Peloponneso, gli Spartani riuscirono a superarle.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email