Ominide 1161 punti

Durante il periodo Ellenistico vi sono state varie sculture famose che noi conosciamo va in particolare, alcune delle più importanti sono queste due: Laoconte e il Toro Farnese.

Laocoonte

Laocoonte era un sacerdote troiano che viene ricordato nell'evento del cavallo di troia; lui fu uno dei pochi ad avvisare il popolo di non far entrare il cavallo nella città perché era un tranello. La dea Atena, che era dalla parte dei Greci, voleva far entrare il cavallo nella città e fece uccidere Laocoonte e i suoi figli da dei serpenti. La scena della scultura rappresenta proprio l'attacco da parte dei serpenti, vi è sia Laocoonte che i figli. Vi è dinamismo, perchè i personaggi cercano di liberarsi dalla presa dei serpenti, vi è una certa perfezione soprattutto nell'anatomia, nei loro corpi, e i loro volti sono realistici, soprattutto nell'espressione di sofferenza.
Questa scultura venne ritrovata con una mano mancante, inizialmente venne sostituita, ma in modo sbagliato, finché non venne di nuovo eliminata.

Toro Farnese

Questa scultura faceva parte della collezione Farnese e può essere chiamata anche in un altro modo: Il supplizio di Nirce. E' stata ritrovata vicino alle terme di Caracalla.
La storia racconta di una donna, Antiope, che veniva tiranneggiata da Dirce. I figli di Antiope, Anfione e Zeto, attaccano questo toro per vendicare la madre.
Nella scultura vi è un bimbo che rappresenta il Monte Citerone, vi è un accurato panneggio, una perfetta anatomia nel corpo dei personaggi ma soprattutto vi è dinamismo.
Col tempo vi sono state aggiunte delle parti: non è stata rispettata né l'istanza storica né quella estetica.
Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Laocoonte
Registrati via email