blakman di blakman
VIP 9176 punti

Il Gruppo di Licosura di Damafonte di Messene

L'uso di stili diversi caratterizza il gruppo statuario nel Santuario di Despina a Licosura, in Arcadia. Il gruppo, eseguito dopo il 183 a.C., comprendeva due statue femminili colossali - alte ben 5,5 metri - sedute in trono e raffiguranti Demetra e la figlia Despina (Persefone); ai loro lati erano affiancate due statue in piedi: a sinistra la dea Artemide e a destra il titano Anito, protettore di Despina. Le statue, purtroppo rinvenute in frammenti, erano dipinte: il mantello di Despina in rosso porpora e il chitone di Demetra in nero. L'opera è attribuibile a Damofonte di Messene, uno scultore attivo nel Peloponneso nella prima metà del II secolo a.C., di tendenza classicistica ma capace di adeguare il proprio stile al soggetto raffigurato. Il gruppo infatti è caratterizzato dalla scelta di stili diversi in funzione della figura divina da rappresentare. Damofonte si ispira alla scultura pergamena e ai monumenti raffiguranti i Galati per rappresentare la natura bestiale del titano Anito, con la barba folta e mossa, i baffi a ventaglio e le ciocche dei capelli sollevate; nelle due dee al centro del gruppo - Despina e Demetra - l'artista segue invece la lezione di Prassitele, rappresentandone la dolcezza insieme alla maestà divina. Per essendo seduta, infatti, la figura della dea madre è animata dal gesto del braccio sinistro, appoggiato sulla spalla della figlia.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email