Capostipite della dinastia flavia, Vespasiano fu il primo imperatore non aristocratico; con lui, infatti, per la prima volta saliva ai vertici dello Stato romano un rappresentante della classe dei cavalieri. Conquistato il potere grazie all'appoggio delle legioni, Vespasiano si propose innanzitutto di ristabilire l'ordine nell'esercito e di restituire ai cittadini romani la fiducia nei confronti delle istituzioni, indebolite dalle atrocità di Nerone e dalla guerra civile. Un uomo prudente e dotato di buon senso, esperto conoscitore dell'amministrazione pubblica, Vespasiano si dedicò anche al difficile compito di sistemare i conti dello Stato, le cui casse erano state svuotate dagli sprechi di Nerone. Per risanare la situazione economica attuò una politica di risparmio, rischiando anche l'impopolarità: impose infatti nuove tasse, ridusse le distribuzioni gratuite di grano alla plebe e limitò gli spettacoli pubblici e le donazioni all'esercito. In politica estera mirò al consolidamento dei confini dell'impero, riuscendo tuttavia a conquistare il Galles, il nord della Britannia e, tra i fiumi Reno e Danubio, la zona della Foresta Nera.

In Oriente, la guerra in Palestina fu conclusa nel 70 d. C. dal figlio Tito, il quale domò nel sangue la ribellione degli Ebrei e, dopo un lungo assedio, rase al suolo Gerusalemme, città simbolo dell'identità religiosa ebraica. Tre anni dopo fu espugnata anche Masada, l'ultimo bastione degli insorti, un villaggio fortificato posto su una spianata desertica a picco sul mar Morto. Per gli Ebrei le conseguenze della guerra furono drammatiche: la rivolta era costata la vita a più di un milione di persone, la Palestina era in rovina; il tempio di Gerusalemme, centro della religione ebraica, era stato distrutto e sulle sue fondamenta fu vietato di costruire un nuovo luogo di culto. Per gli Ebrei ebbe così inizio la dolorosa esperienza di una nuova diàspora in tutto il Mediterraneo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email