Genius 13137 punti

Età antica - Stati e città

Molti popoli vivevano lungo il corso dei grandi fiumi (il Tigri e l’Eufrate in Mesopotamia, il Nilo in Egitto, l’Indo in India e lo Huang He in Cina): qui, infatti, la terra era molto fertile e i fiumi fornivano l’acqua necessaria per irrigare e per bere. Lungo i grandi fiumi però si verificavano spesso inondazioni, vi erano periodi in cui pioveva poco ed i campi non avevano abbastanza acqua: era perciò necessario che i villaggi vicini si accordassero per regolare le acque dei fiumi, costruendo canali di irrigazione e di drenaggio, dighe e argini (rialzi di terreno a fianco dei fiumi, per evitare che l’acqua inondasse i campi).
Verso il 3500 a.C. nel Vicino Oriente vari villaggi vicini si unirono per i grandi lavori di costruzione e scelsero un capo comune, un re (o un sacerdote): si formarono così i primi Stati, ovvero dei territori sotto un’unica autorità.

Con la formazione degli Stati e l’invenzione della scrittura iniziò il periodo chiamata Età Antica.

Il re e i funzionari:

I re prendevano le decisioni insieme ad un’assemblea di uomini. Essi stabilivano leggi valide per tutti i cittadini, imponevano alla popolazione tributi (beni da versare allo Stato, come per esempio prodotti artigianali) e organizzavano i grandi lavori. Al servizio dei re lavoravano i funzionari: essi dirigevano i lavori, raccoglievano e custodivano i tributi che servivano per il nutrimento del re, dei funzionari e di tutti coloro che lavoravano alla costruzione di canali, dighe, argini o edifici. I tributi raccolti venivano posti nei magazzini del palazzo reale.
Lungo le valli dei grandi fiumi, grazie ai lavori di irrigazione e drenaggio, il raccolto divenne abbondante e quindi ci fu più cibo a disposizione, garantendo l'aumento della popolazione. I villaggi si ingrandirono e quelli in cui vi era il palazzo reale( o il tempio principale) divennero una città con strade e piazze. Una città poteva contare molte migliaia di abitanti: per esempio Ur, in Mesopotamia, raggiunse forse 200.000 abitanti verso il 2000 a.C., essendo in quel periodo la città più popolosa della Terra.

Inizialmente ogni Stato comprendeva una sola città. In seguito i contrasti tra città vicine per il controllo delle acque o di territori molto ricchi furono cause di guerra. Alcune città furono allora sottomesse da altre: si formarono così Stati più vasti. Per difendersi dagli attacchi degli eserciti nemici intorno alle città vennero costruite delle mura.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email