Genius 13137 punti


La fase della “seconda dinastia Han”

Un momento di grave crisi nella storia della dinastia Han fu rappresentato (sul finire del I secolo a.C. e agli inizi del I secolo d.C.) dall’usurpatore di Wang Mang. Già nel 27 d.C., comunque, ebbe inizio quella che la storiografia cinese chiama “seconda dinastia Han”, ossia una fase contrassegnata da una forte ripresa politica ed economica.

Gli Hsiung Nu, nel frattempo, avevano man mano aumentato le richieste di compensi per la mediazione offerta nel commercio della seta; i Cinesi, allora, dopo averli vinti in una guerra, cercarono di stabilire un contatto diretto con il mondo occidentale. Furono però necessarie numerose spedizioni, compiute nell’arco di un trentennio, perché fino alle coste del Mar Nero, aprendosi un varco attraverso l’Asia centrale; essi ambivano in realtà a scavalcare la mediazione dei Kusana e dei Parti, attraverso i quali la seta giungeva fino ai Romani.

Le motivazioni erano ovviamente di carattere economico (ossia risparmiare i pedaggi dovuti a questi mediatori), ma si legavano anche alla curiosità di conoscere quell’Impero occidentale, di cui ormai da tempo avevano notizia. Anche se non vi fu alcun significativo contatto, dunque, le esplorazioni cinesi finiscono una misura dell’intraprendenza e della organizzazione raggiunta da questa civiltà.
Il II secolo d.C., in particolare, fu molto fecondo anche nell’ambito culturale e scientifico: fu compilato il primo grande vocabolario cinese, vennero scritte importanti opere storiche (ancora oggi utili per ricostruire le vicende della dinastia Han), progredirono gli studi di medicina (esemplare il Trattato sulle febbri) e si diffuse l’uso della carta.à

Una nuova crisi nel corso del II secolo d.C., sfociata nella rivolta contadina detta “dei Turbanti Gialli” (dal segno di riconoscimento adottato dai rivoltosi) del 184 d.C., provocò infine il declino della dinastia, nel 221 d.C., compromise l’unità stessa dell’Impero cinese.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email