Ominide 4865 punti

Con il principato di Augusto si sviluppa un periodo di pace (pax augustea). Augusto non era un abile condottiere, ma era dotato di grande ingegno.
Gli obiettivi che egli si pone sono:
1) Rendere Roma il centro del potere politico, culturale e morale;
2) Riorganizzare l'impero;
3) Restaurare il mos maiorum.
Augusto fece inoltre un giusto gesto: appena finite le guerre, distribuì le terre ai veterani, i quali, dopo anni di servizio sarebbero altrimenti rimasti senza nulla.
A questo proposito, espropria le terre ai proprietari terrieri per poi distribuirle ai pochi superstiti.


    Augusto riorganizza l'impero suddividendolo in province. Ognuna di esse si sentiva parte integrante del principato nonostante l'impero fosse vastissimo e comprendesse popoli culturalmente diversi
    Augusto vuole restaurare il mos maiorum, quei valori che Roma aveva perso, ma che erano i pilastri per un giusto principato: senza dei valori un Paese diventa corrotto
    Fino a quel momento Roma si era imposta solo con le armi. Tuttavia, secondo Augusto, Roma non doveva essere solo temuta (infatti, quando ci si impone con le armi, prima o poi i popoli conquistati si ribellano). Augusto voleva che Roma fosse considerata il centro del potere perchè così voluto dalla divinità; doveva essere inpltre considerata il centro culturale per eccellenza. Proprio per questo motivo era necessario che si poggiasse su dei valori (patria, religione, famiglia).

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email