Ominide 54 punti

La riforma di Solone

La nascita della democrazia ateniese non si deve unicamente a cambiamenti ideologici ma anche a mutamenti nell'organizzazione degli spazi: a cambiare è il tipo di insediamento residenziale, non più il palazzo del Re nella società minoica, ma la polis, una città che costruita intorno ad alcuni punti chiave: il tempio e l’acropoli, la sfera religiosa è la sfera politica/pubblica.
L’economia è principalmente agricola, ma i contadini vivono nella città da cui escono ogni giorno per lavorare nei campi, è dunque la polis il cuore pulsante della vita greca; ad un maggior sviluppo della città segue il progresso in ambito economico (artigianato, commercio, manifattura). Se il tempio sarà simbolo del culto cittadino, l’agorà diverrà sede dove discutere le controversie e le questioni politiche. È proprio da quest’ultimo aspetto che nasce la consapevolezza politica dei cittadini, che porterà alla successiva democrazia.

Cambiamenti politici

Svanisce l’immagine del basileus ( figura anche religiosa) ed il potere passa alle famiglie aristocratiche i cui componenti sono coloro che ricoprono cariche pubbliche, situazione dalla quale partono le grandi divisioni sociali; i contadini poveri costretti ad indebitarsi rischiando così la schiavitù iniziano a far valere i loro diritti minando la stabilità della polis stessa. In questo gioca un ruolo importante la figura di Solone (fine 500 a.C.), arconte con poteri straordinari, che elabora una divisione censitaria tra i cittadini Quattro classi di censo:
Pentacosiomedimni: Almeno 500 medimni di cereali o altrettanti metreti di olio; potevano accedere alle cariche maggiori (arconte, tesoriere e magistrato)
Cavalieri: 300 medimni/metreti; ricchezza sufficiente per comprare e mantenere un cavallo; potevano ricoprire magistrature
Zeugiti: 200 medimni/metreti; ricchezza sufficiente per comprare e mantenere due buoi; potevano ricoprire magistrature
Teti: meno di 200 medimni/metreti; braccianti o operai ma che godevano comunque di diritti politici essenziali, ossia potevano partecipare ad assemblee e giurie popolari
Novità nella legislazione di Solone
    Abolita la schiavitù per debiti e la possibilità di contrarre prestiti avendo come garanzia la propria persona.
    L’eguaglianza davanti alla legge che garantiva a chiunque la possibilità di ricorrere contro una sentenza emanata da un magistrato appellandosi ad un tribunale popolare nominato dall'assemblea composta da qualunque ateniese di più di trent'anni.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email