Ominide 1069 punti

Come suggerisce il nome, i Mongoli rappresentano una popolazione asiatica nomade che risiedeva inizialmente nell’odierna Mongolia orientale.

Già dalla dinastia Tang dei Cinesi erano considerati una minaccia, ma furono confusi con i Tartari, che rappresentavano la tribù più estesa delle steppe.

I Mongoli facevano parte del territorio compreso tra la Grande Muraglia Cinese e i fiumi siberiani, assieme ad altre tribù spesso in lotta tra loro, che arrecavano ulteriori danni all’Impero Cinese e ai vicini Principati di Novgorod e di Kiev.

A rendere sedentari la tribù dei Mongoli e a dargli determinato nome fu Kabul Khan, del clan dei Borjigin, cercando anche un’alleanza con l’impero cinese, senza successo. Sotto il comando di Kutula (il successore) i Mongoli attaccarono nel 1143 la Cina e, dopo fecero scoppiare dissidi interni, che poi venne definitivamente eliminato nel 1161 da una coalizione tra Cinesi e Tartari.

In seguito vi fu un uomo, Yesugei Bagatur tentò di restaurare il potere della tribù, ma fu avvelenato prima di essere eletto Khan.

Il periodo di dissidi interni terminò con il figlio di Bagatur, Gengis Khan (uno dei più grandi conquistatori di tutti i tempi) e fu capace, dopo il matrimonio organizzato con Borte (una principessa), iniziò ad assimilare tutte le tribù e ad avviare un’imponente campagna di espansione territoriale. Nel 1206 conquistò tutta l’area del Gobi.

Nel 1211 le tribù mongole erano in pace ed unificate e, di conseguenza, pianificò una tattica per conquistare la Cina. Nel mentre, le truppe mongole conquistarono territori in Turchia, Iraq e Bulgaria. Nel 1227 morì lasciando un impero che comprendeva anche Siberia, Kashmir, Tibet, Mar Caspio e Mar del Giappone.

Dalla morte di Gengis Khan, il territorio di dominio dei Mongoli diminuì costantemente fino a far scomparire del tutto questa popolazione, lasciando in vita la popolazione dal punto di vista etnico e culturale.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email