Video appunto: Invenzione del libro

Invenzione del libro



Un libro è un insieme di fogli, stampati oppure manoscritti, delle stesse dimensioni, rilegati insieme in un certo ordine e ricoperti da una copertina. Il libro affonda le sue radici in tempi antichissimi. Limitatamente all’area mediterranea, le prime testimonianze dell’esistenza del libro risalgono alla Grecia del V secolo a.
C. La storia del libro si divide in due grandi periodi: quello del libro manoscritto e quello del libro a stampa: il primo corre lungo l'arco di millenni fino al secolo XV; l'altro dalla seconda metà del XV secolo ai giorni nostri. Il libro subì nel corso del tempo notevoli cambiamenti dal punto di vista materiale e strutturale. Prima del vero e proprio libro ci furono vari tipi di modelli come quelli sotto forma di volumen o rotolo e per lo più scritti a mano su papiro. Dal II secolo a. C. compare un nuovo tipo di supporto scrittorio: la pergamena, fatta con la pelle di pecora. Sempre dal II secolo a. C. in poi comincia a diffondersi una nuova forma di libro, il codex o codice sia in papiro che in pergamena. Nel Medioevo si fanno strada alcune innovazioni: nuovi inchiostri e, a partire dalla metà del XIII secolo, la carta. Il prezzo molto basso di questo materiale, ricavato da stracci e quindi più abbondante della pergamena, ne favorisce la diffusione.

Ma bisogna aspettare la seconda metà del XV secolo per incontrare il processo di stampa tradizionalmente attribuito ad un'invenzione del tedesco Gutenberg. Questo mezzo, permettendo l'accelerazione della produzione delle copie di testi contribuisce alla diffusione del libro e della cultura e grazie anche all'aiuto di Mannuzio. E con lui realizzare un libro divenne un'arte. Il taglio della carta seguì schemi geometrici che si rifacevano anche agli studi di Luca Pacioli e alle teorie della sezione aurea. Manuzio diede quindi vita a una sorta di cultura d’impresa. Il libro è il veicolo più diffuso del sapere. L'insieme delle opere stampate, inclusi i libri, è detto letteratura. I libri sono pertanto opere letterarie e talvolta una stessa opera è divisa in più libri.