Video appunto: Gengis Khan e le sue conquiste

Gengis Khan e le sue conquiste


Nel XIII secolo una calamità devastante colpì l’Asia centrale , questa “ disgrazia “ arrivava dalla mongolia .
Questa “ disgrazia “ non era un'epidemia o un virus ma , un’ insieme di uomini, questa popolazione era guidata da un condottiero molto affidabile : Gengis khan.

Gengis khan viene ricordato nel tempo come grandissimo conquistatore ma anche come un leader spietato.
Gengis khan era a capo dei mongoli e scoprì quasi tutta la parte del mondo allora conosciuto.
Gengis khan aveva lottato con popoli che parlavano molte lingue differenti e molto lontani fra loro.
Molte fonti pensano che Gengis khan abbia dato vita a un’ orda selvaggia che mise a ferro e fuoco Asia e Europa.
Ma, altre fonti pensano che non sia questa la realtà perché potrebbe essere paragonato a Carlo Magno ( o Carlo il Grande ) per le sue numerosissime conquiste.
Ma in effetti chi è Gengis khan ?
Gengis khan secondo alcuni esperti è nato approssimativamente nel 1167, ed il suo vero nome era Temugin ; suo padre invece si chiamava Yesugei , era un capo tribù ; lui doveva diventare khan ( che in italiano vuol dire sovrano ) ma, fu ucciso nel 1171 da una tribù rivale.
A 9 anni Temugin e la sua famiglia sono costretti a lasciare il loro accampamento ; dopo aver vissuto molti anni nella steppa, si recò nella tribù di Börte, dove qui trovò la sua promessa sposa, si sposarono e Temugin usò il mantello di Zibellino nero ( il mantello gli era stato dato in dote ) per fissare fiducia e appoggio da una tribù a loro vicina i Keraiti.
Il capo tribù dei Keraiti prese Temugin sotto la sua protezione, Temugin prese una postazione di prestigio, e la sua influenza divenne evidente.
Quando la tribù dei Mercahiti attaccò i Cheraiti e rapì Börte ; Temugin con l'appoggio di tutti i Cheraiti sconfisse i Mercaiti e liberò Börte .
Il suo potere aumentò quando fece alleanze con altre tribù ( e sfruttava ovviamente l'autorità di cui aveva goduto suo padre Bartan Baator ).
Nel 1202 sconfisse i Tartari in una battaglia nei pressi del fiume Kalka, e coglie l'occasione per far conoscere alle altre persone di essere un buon comandante militare.
Temugin importò delle regole ai suoi soldati ad esempio vietò di iniziare i saccheggi prima che i loro nemici non fossero stati sgominati, se non seguiranno questa regola gli sequestra il bottino.
I tartari verranno annientati dopo due anni di battaglie e Temugin diventò l’uomo più forte della regione ; altre col passare del tempo lo proclamano Chinggis Khan ( che in italiano vuol dire sovrano universale ), venne ricordato nel tempo ma, con il nome di Gengis Khan.
Il successo di Temugin fu la capacità di guidare le tribù per conquistare i territori.
Le steppe Mongole potevano essere denominate “ deserte “ ma se si raggruppavano gli uomini ed i loro cavalli si costruiva un’ immensa macchina da guerra.
La proclamazione di Gengis Khan a Gran Khan avvenne nel 1206, le tribù Mongole per la prima volta avevano un solo leader.
Secondo alcune fonti Temugin era molto alto, aveva gli occhi di colore grigio-verdi con uno sguardo penetrante, che incuteva terrore così che nessuno metteva in discussione il suo potere.

Gengis Khan si concentrò sull’ espansione della Mongolia fino al regno Cinese.
Per molte persone la conquista della Cina poteva essere un'idea folle perchè era divisa in tre popolazioni, il regno dei Hsi-Hsia, il regno dei Chin ed il regno del Sung.
Molti non combattevano contro il regno della Cina perché erano stanziali e quindi avevano più forze.
Gengis Khan pianificò un piano molto dettagliato su come sconfiggere il regno Cinese però non partecipò personalmente a questa battaglia perché voleva verificare i punti deboli delle sue truppe.
Nel 1209 Gengis Khan sottomise il regno dei Hsi-Hsia ( quello più debole ) .
Nel 1211 sottomise il regno dei Chin, costruendo nuovi attrezzi per combattere, e così facendo conquistò gli Hopei, lo Shantung e il regno degli Shansi.
Gengis Khan migliorò il suo esercito grazie alle competenze degli artigiani dei paesi conquistati.
Nel 1215 l’imperatore cinese si arrese e consegnò a Gengis Khan sua figlia ( la figlia era dell ‘ imperatore cinese ) 1000 bambini che poi dovettero diventare schiavi 3000 cavalli e grosse quantità di Oro Argento e Seta.
L’odierna Pechino fu ribattezzata Cam Balik, e fu saccheggiata come la Cina .
Nel 1219 Gengis Khan decide di concentrarsi sulla Corasmia, il suo sovrano aveva fatto uccidere per mano di Otrar una carovana Mongola e fece prigioniero un messaggero di Gengis Khan che aveva il compito di chiedere spiegazioni sul massacro.
Loshad facendo praticamente “ firmò “ la fine del suo impero.
Fatto questo Gengis Khan gli inviò un messaggio inquietante con su scritto “ Avete scelto la guerra, avverrà quello che deve avvenire e solo il cielo sa cosa accadrà “.
C’erano anche delle regole che Gengis Khan aveva apportato al suo popolo ad esempio : i bambini dovevano saper andare a cavallo già da piccoli o chi rubava un cavallo aveva la pena di morte.
Una tattica dei popoli Mongoli era il continuo ricambio di cavalcature, praticamente appena un cavallo era stanco ne prendevano subito un’altro , così facendo percorrevano distanze maggiori in meno tempo erano diventati dei perfetti cavalieri ed arcieri grazie alla caccia ( tecnica di aggiramento ) .
Gengis Khan nelle battaglie usava anche la matematica per suddividere il suo esercito , che era estremamente disciplinato perchè valutava estensione , forza , e i punti deboli del popolo nemico .
I Mongoli erano fortemente equipaggiati con spade , giavellotti , disco in vimini , loro si comportavano in modo spietato perché radevano al suolo tutto ciò che incontravano lungo il loro cammino .
Nel 1219 partì dalla Mongolia un forte esercito di 200.000 uomini , tra il 1219 ed il 1220 i Mongoli annientarono l’ impero di Muhammad con un attacco su tre direzioni, quella guidata da Gengis Khan e Subotai arrivarono molto presto a Burkard dove c'era lo Shan.
Appena arrivati i Mongoli attesero due giorni e poi attaccarono, lo Sha fuggì ma fu inseguito dai mongoli e solo nel 1221 si liberò dei suoi seguaci, ma poco dopo morì in un'isola remota del Mar Caspio.
Secondo alcune fonti Muhammad stava radunando un ‘ esercito chanzy che si trova in Afghanistan nei dintorni di Kabul.
I mongoli vengono sconfitti per metà da un esercito che era il doppio del loro .
Baladin fuggì verso la valle dell'Indo ma , i soldati Mongoli lo inseguirono.
In questa battaglia Gengis Khan per la prima volta si sentì in difficoltà, ma grazie alle sue tecniche di accerchiamento riuscì a combattere più facilmente .
Visto che Gengis Khan e il suo esercito aveva ammazzato gran parte dei musulmani Baladin fuggì con i 900 sopravvissuti .
Nel 1227 Gengis Khan morì all ‘ età di 60 anni .