Eliminato 478 punti

L'edilizia a Roma in età repubblicana


Parlare dell'edilizia a Roma è difficile perchè la varietà dei tipi di abitazione fu condizionata dal periodo storico, dalle esigenze economiche, sociali e tecniche.
In origine le abitazioni avevano struttura a capanna, come testimoniano i ritrovamenti sul Palatino. Scavate nel tufo, avevano una struttura di pali e una intessitura di canne e frasche. Il tetto era poggiato sul palo centrale ed era spiovente. Questo tipo di casa è documentato a partire dall'VIII sec. e durò a lungo. La casa vera e propria, destinata ad avere le caratteristiche tipiche dell'abitazione romana, quella con atrio, era di origine etrusca. Era costituita da un ingresso (vestibulum), fiancheggiato da due ambienti, talvolta adibiti a tabernae, con ingresso sulla strada. All'interno c'era un atrio centrale e sul fondo il tablinium e due alae. Oltre questo tipo di abitazione c'era il palazzo dei signori, a due piani, pianta assiale, tetto a due spioventi o quattro spioventi, con lucernario per l'illuminazione dell'ambiente posto al centro della pianta. Le abitazioni popolari, invece, erano molto povere, quasi delle baracche.
Fino al II sec. a.C. le case erano costruite con mattoni crudi legati da un'ossatura di travi (opus craticium). Le case erano divise da un vicolo per il pericolo di incendi.. Questa tipologia abitativa venne sostituita dal tipo intensivo di abitazioni: le insulae, descritte esaurientemente da Vitruvio, risolvevano il problema del forte incremento demografico in epoca tardo- repubblicana. L'insula, simile al nostro palazzo, aveva uno sviluppo verticale. Gli ambienti non gravitavano verso l'interno come le case ad atrio, ma verso l'esterno. Per cui le case erano dotate di molte finestre e, successivamente, anche di balconi (maeniana). Gli isolati avevano anche scale che portavano alla strada. Da Livio sappiamo che le insulae raggiungevano i tre piani nel 218 a.C. Crebbero ancora durante l'età imperiale: Seneca, nel I sec. d.C., le definiva "machinationes tectorum super tecta surgentium". L'insula comprendeva molti appartamenti indipendenti, soffitte (pergulae), cantine e tabernae, che avevano ingresso indipendente.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email