Ominide 8039 punti

Mesopotamia(i Sumeri)

La Mesopotamia è la grande pianura alluvionale formata dai fiumi Tigri ed Eufrate.Nel sud della Mesopotamia le condizioni ambientali erano difficili perchè le piogge erano irregolari e i fiumi straripavano.
Dopo alcuni millenni, l'agricoltura si sviluppò nella bassa Mesopotamia che cominciò a popolarsi dove sorse la città-stato dei Sumeri.
L'uomo imparò a costruire argini,dighe e canali per controllare le piene;l'acqua abbondante cosi fu distribuita per irrigare i campi.Di conseguenza si ebbe un aumento della produttività agricola(eccedenze agricole).
I sacerdoti del tempio di occupavano della direzione delle eccedenze agricole. Una parte dei terreni era del tempio e i contadini erano tenuti a fornire gratuitamente giornate lavorative;Queste giornate servivano per la costruzione di edifici,opere di canalizzazione e per la semina e la mietitura.Le eccedenze agricole venivano messe in dei magazzini registrati da funzionari addetti alla contabilità e servivano a retribuire il personale dipendente dal tempio( sacerdoti,funzionari,guardiani e comandanti dell'esercito).I soldati venivano reclutati in periodo di guerra.Attorno al tempio si concentravano le botteghe e le abitazioni mentre i contadini non risiedevano dentro la città ma vivevano in delle capanne.

Un importante progresso fu quello della lavorazione della ceramica, dell'invenzione della ruota.L'uso di carri favori il commercio e anche la navigazione fluviale con l' invenzione della vela. Si cominciarono a lavorare i metalli come l'oro,argento,rame.In seguito si scopri il bronzo(lega di rame e stagno);però la lavorazione era molto complessa perchè lo stagno era scarso in mesopotamia e occorreva farlo arrivare da luogi lontani.
I sumeri inventarono la scrittura.Abbiamo testimoniaze che sono state ritrovate ad Uruk tavolette di argilla che venivano impiegate per registrare la quantità di cereali e animali di proprietà del tempio.
La scrittura era fatta da pittogrammi,cioè con disegni raffiguranti ciò che si voleva indicare.Poi i disegni vennero sempre piu stilizzati finchè non furono sostituiti da segni a forma di cuneo (scrittura cuneiforme).
I primi imperi della Mesopotamia
Le prime città stato sumere furono uruk,ur,eridu,lagash,larsa,umma spesso in lotta fra loro per espandere il loro territorio.In ogni città il potere era nelle mani del sommo sacerdote.Quando,però a partire dal 3000a.c si accentuarono le rivalità fra le città-stato le città si diedero dei re(lugal).
Nel corso del III millennio a.c le città stato si insediarono nella zona centrale della Mesopotamia detta accad e nella zona settentrionale detta assur. Nella zona centrale si erano insediate genti provenienti dalla penisola arabica;Il loro re era Sargon sottomisero la regione di sumer e poi l intera mesopotamia. Può essere considerato il primo impero della stria;Sargon rimase al potere per due secoli poi crollò per l'invasione dei popoli scesi dall altopiano iranico e anche per la riscossa della città di sumer che riacquistò la propria indipendenza;cosi per la citta di Sumer iniziò un nuovo periodo di splendore.
Però all'inizio del II millennio gli Amorrei provenienti da sud-ovest invasero la Mesopotamia;Essi abbandonarono il nomadismo e fondarono numerose città-stato tra cui Mari e Babilonia.Il re di Babilonia era Hammurabi;egli creò un grande impero che durò circa tre secoli; poi durante la seconda meta del II millennio la Mesopotamia fu occupata dai cassiti,dagli hittiti e dagli Assiri.

La civiltà


La Mesopotamia era priva diconfini naturali e per questo era soggetta a continue invasoni.A causa di queste invasioni si incontrarono culture contrastanti che favorirono la crescita culturale. Le popolazioni avevano lingue diverse ma adottarono tutte la scrittura cuneiforme dei Sumeri.

La religione

Gli dei erano considerati potenze incontrollabili: il culto consisteva nel servirli e conquistarne dei favori.Ogni città aveva un dio protettore ma c'erano anche gli spiriti maligni che erano gli spettri dei morti e dovevano essere esorcizzati con pratiche magiche. Le principali divinità erano gli astri celesti(sole -luna-stelle)e i templi erano considerati la dimora terrena degli dei.Le ziqqurat erano usati anche come osservatori astronomici dai sacerdoti-scienziati che furono i primi a studiare le costellazioni.

I Babilonesi pensavano che il moto degli astri condizionasse il destino di ogni persona.

Il ruolo del sovrano

In origine in Mesopotamia il re era un sacerdote ma verso la fine del III millennio con l' aumento dei conflitti tra le città mesopotamiche si affermò il re conquistatore.
In Mesopotamia nacque anche l' idea di un impero che unisse tutte le genti sotto un solo signore. Il sovrano doveva assicurare il benessere al popolo e portare giustizia fra i sudditi. All'immagine del re conquistatore segui l immagine del re legislatore che trovò la più alta espressione nel re Hammurabi che fu autore di un codice di leggi scritte. Questo codice diceva che: i sacerdoti, i funzionari e i proprietari terrieri erano liberi; i mercanti e gli artigiani e i piccoli contadini erano semiliberi;gli schiavi appunto erano tenuti invece in schiavitù.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email