Ominide 16920 punti

L’invenzione della scrittura

Gli amministratori del re e i sacerdoti tenevano il conto di tutte le riserve alimentari accumulate nei palazzi e nei templi. Per annotare questi conti o registrare contratti, usavano tanti e complessi segni e disegni. Secondo gli studiosi, fu proprio per il bisogno di trovare un modo semplice e pratico di registrazione che l’uomo inventò la scrittura. Questa invenzione, fatta dai Sumeri, fu molto importante nella storia dell’umanità: scrivendo si poteva fissare, in modo preciso e durevole, tutto ciò che prima veniva tramandato solo a voce (dalle preghiere alle regole della vita sociale). per gli storici moderni l’uso della scrittura segna la fine della preistoria e l’inizio della storia, cioè del tempo nel quale gli uomini hanno lasciato testimonianze scritte della loro esistenza. Il codice di Hammurabi: Gli archeologi hanno trovato nei sotterranei di alcuni palazzi reali delle città sumere le biblioteche nascoste: migliaia di tavolette di argilla sulle quali erano state incise le registrazioni degli amministratori, le antiche leggende mesopotamiche e le conoscenze scientifiche del tempo. Sulla stele (lastra) di pietra sono state incise le prime leggi scritte dell’umanità: il famoso Codice (raccolta completa di leggi) del re babilonese Hammurabi. sulla parte superiore della stele di Hammurabi. Vi è raffigurato il re (in piedi)che riceve dal dio Marduk (seduto) le leggi del “Codice”. Nella parte inferiore erano incise le leggi con la scrittura cuneiforme. Così, dai primi disegni, si è formata la scrittura cuneiforme.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email