Sapiens Sapiens 12228 punti

La civiltà egizia


La civiltà egizia ebbe una storia lunghissima, iniziò nel 3100 a.C. e terminò con la morte di Cleopatra nel I secolo a.C.
La storia egizia si divide in tre fasi: durante l’Antico Regno (2600-2150 a.C.) si consolidarono le basi sociali, istituzionali e culturali dell’Egitto. La società egizia aveva al vertice un faraone, che era divinizzato cioè assumeva le caratteristiche di un dio; da lui dipendevano i visir e gli alti funzionari. Vi era inoltre la casta degli scribi, custodi dell’arte della scrittura. Scendendo verso il basso della piramide sociali, vi erano i commercianti, gli artigiani, i contadini e infine i servi. Dopo una fase di crisi dell’autorità centrale, durante il Medio Regno (2050-1750 a.C.) la capitale fu spostata da Menfi a Tebe e l’Egitto iniziò la sua espansione verso l’Oriente mediterraneo. L’età del Nuovo Regno (1540-1070 a.C.) fu l’epoca di massimo splendore degli egizi. Durante il suo regno, Ramses II sfidò gli hittiti nella battaglia di Kadesh (1278 a.C.) e da quel momento iniziò il declino dell’Egitto, fino alla sua caduta nelle mani dei Persiani dal VI secolo a.C.
Gli antichi egizi erano politeisti, cioè adoravano molti dei, ed erano tutte divinità zooomorfe cioè dei-animali: Sobek (dio coccodrillo che segnalava l’arrivo delle piene), Anubi (dio dei morti con la testa di sciacallo), Bastet (dea gatto simbolo della gioia e dell’amore), Thot (dio patrono dei scribi), poi vi erano le divinità solari adorate sotto vari nomi: Ra, Ptah, Amon, Horus (dio falco). Gli egizi sono inoltre ricordati per le loro conoscenze tecniche e scientifiche: svilupparono tecniche idrauliche, nozioni di aritmetica e geometria, sofisticate capacità di calcolo, ingegneria navale, inoltre studiarono l’astronomia ed elaborarono il primo calendario solare basato sull’anno di 365 giorni.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze