Ominide 287 punti

La struttura sociale: status e ruolo


Gli individui che si incontrano quotidianamente sono, dal punto di vista sociologico, occupano una particolare posizione nella struttura sociale, perciò hanno uno status sociale. La parola “status” indica la posizione che un individuo occupa in un gruppo e che un gruppo occupa in una società ed esso è determinato in parte da :
• Elementi ascritti (non modificabili) come il sesso, l’età, la famiglia di appartenenza;
• Elementi acquisiti, che ognuno ottiene con lo studio, il lavoro, l’impegno e le proprie capacità;
• Il contesto storico culturale in cui si vive.
Lo status è in stretta relazione con il ruolo sociale, ovvero il comportamento che ci si aspetta da un individuo per lo status che occupa nella società.
Le norme e il controllo
Il terzo elemento che garantisce stabilità alla struttura sociale sono le norme sociali. Esse sono regole, prodotte e mantenute in vita dalla società, che indicano agli individui i comportamenti cui attenersi o da evitare. Attraverso di esse si tenta di conservare l’ordine e la stabilità sociale e sono un insieme complesso. Il sociologo statunitense Sumner ha proposto una distinzione, tuttora utilizzata in scienze sociali, tra norme d’uso e norme di costume. Le norme d’uso sono le consuetudini e le convenzioni seguite dagli individui di un gruppo sociale (usanze, convenzioni, cerimoniali). Le norme di costume regolano invece situazioni rilevanti della vita sociale, come per esempio l’organizzazione della famiglia o gli obblighi nei confronti della società. Le norme di costume possono essere suddivise in norme morali, che riguardano i valori di fondo di un sistema sociale, e in norme giuridiche (regolamenti, leggi). Per quanto la società si sforzi, il controllo che essa riesce a esercitare sui singoli individui non è mai totale. Possiamo definire controllo sociale l’insieme delle risorse materiali e simboliche di cui una società dispone per assicurarsi che gli individui abbiano un comportamento conforme alle regole. L’esercizio del controllo sociale è legato in ogni società all’esistenza e al funzionamento delle istituzioni. L’ istituzione sociale è un complesso di norme che definiscono e regolano in modo durevole i rapporti tra gli individui. Un’ istituzione sociale comprende, oltre alle norme, anche i soggetti stessi, che con la loro attività, sostengono, realizzano e riproducono le norme. Con questo secondo significato sono istituzioni sociali la famiglia, la scuola, lo stato, la Chiesa. In sociologia, tutte le istituzioni possono essere ricondotte a quattro grandi ambiti:
• Parentela, cioè l’ istituzioni che riguardano la regolamentazione della riproduzione e della discendenza (per esempio la famiglia) ;
• Politica, cioè istituzioni che riguardano il controllo sociale (per esempio lo Stato);
• Economia , cioè istituzioni che riguardano le relazioni di produzione e distribuzione delle risorse (per esempio la proprietà privata);
• Religione , cioè istituzioni che riguardano la dimensione soprannaturale (per esempio la Chiesa).
Ognuno di questi ambiti presenta una vastità e complessità tale da aver determinato nel corso della storia della sociologia un ramo di studi specifico : esistono una sociologia della famiglia, una sociologia della politica, una sociologia economica così come una sociologia della religione.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email