Genius 13137 punti

Famiglia: natura e struttura

Come è evidente, la natura e la struttura della nostra famiglia sono cambiate profondamente, a partire da quella data. E già questo è un esempio di come il significato di “famiglia” cambi, nel tempo. Ma la dimostrazione migliore della pluralità di significati di questo termine emerge dalla constatazione del fatto che accanto a famiglie monogamiche (da mònos, "uno", "singolo", e gaméin "sposare", vale a dire in cui il marito ha una sola moglie, e la moglie un solo marito) è esistita ed esiste la famiglia poligamica (da poli, "molti"), in cui un uomo ha più di una moglie; o, più raramente, una moglie ha più mariti.
Sono molti gli esempi che si potrebbero ancora fare:limitiamoci a uno. Quando l’antropologo Bronislaw Malinowski si recò a studiare i costumi degli abitanti delle isole Trobiandi, in Melanesia, scoprì l’esistenza di una famiglia molto diversa da quella occidentale. In quell’isola, il capo della famiglia non era il padre, ma il fratello della madre, e la discendenza (vale a dire l’appartenenza al gruppo e l’eredità famigliare) non si trasmetteva in linea maschile, ma in linea femminile.

Infine: oggi, accanto alla famiglia nucleare esistono “di fatto” (che in molti paesi ha ottenuto importanti riconoscimenti legislativi), come le famiglie “miste, formatesi a seguito di divorzi e nuovi matrimoni, nelle quali convivono figli nati, appunto, dai diversi, successivi matrimoni. Invece che di famiglia, sarebbe bene abituarsi a parlare di famiglie, e imparare a spettarle tutte.
Nella famiglia moderna entrambi i genitori hanno uguali diritti e doveri nella cura dei figli.

Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità