Ominide 191 punti

Barriere della comunicazione


Errori che l'insegnante non deve commettere se vuole aiutare un bambino in difficoltà:

- rdinare: (basta con le lacrime! Piuttosto la prossima volta non lo fare più!). I sentimenti, i bisogni dell'alunno non vengono assolutamente presi in considerazione, egli si sentirà quindi non capito;

-Avvertire o minacciare: (se continui a comportarti così, dirò ai tuoi compagni di non farti più giocare con loro!).
Il bambino, avvertendo l'ostilità dell'adulto è portato a difendersi, a contrattaccare, oppure a sottomettersi senza convinzione;

-Esortare o moraleggiare: (cerca di fare il bravo! Se continuerai a comportarti così darai un dolore ai tuoi genitori!). E' un invito a seguire determinati comportamenti e/o obblighi, colpevolizzando il bambino che si sente irresponsabile;

-Consigliare o suggerire soluzioni: (fai così che è meglio!). L'adulto comunica che non ha alcuna fiducia nelle capacità del bambino di risolvere da solo i problemi. Ciò porta l'alunno alla dipendenza, alla svalutazione delle proprie idee;

-Persuadere con argomentazioni logiche: (tu hai avuto torto a non preparare il tuo lavoro! Dal momento che non hai contribuito, gli altri compagni non ti vogliono!). Questo messaggio umilia il bambino che si sente inferiore e incapace;

-Giudicare, criticare, biasimare: (sei un fannullone! Sei pigro e svogliato e non riesci a combinare nulla!). Le critiche negative danneggiano molto l'immagine personale che il bambino si sta formando e distruggono lentamente la sicurezza e la fiducia in se stesso;

-Complimentare, approvare: (sei tanto simpatico e sei bravo! Troverai altri compagni che ti vorranno). I complimenti immeritati, al pari delle critiche, possono ferire il bambino che li sente non corrispondenti all'immagine di sè come un mezzo di manipolazione;

-Umiliare, ridicolizzare: (sei buffissimo, piangere alla tua età! A furia di lacrime allagherai la classe!). Il bambino capisce l'ironia del messaggio e si sente offeso della mancanza di sensibilità dell'insegnante;

-Interpretare, analizzare: (tu piangi per commuovere Simona e costringerla ad accettarti). Se l'insegnante ha bene interpretato, l'alunno si sentirà offeso, perchè le motivazioni del suo agire vengono scoperte, se invece ha sbagliato egli si sentirà umiliato e incompreso.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email