dins di dins
Habilis 576 punti

sociologia della musica di Adorno

Adorno è considerato uno dei principali esponenti della scuola di Francoforte
Adorno si considerava un filosofo e un musicista e il suo pensiero risulta complesso e fortemente influenzato dalla polarizzazione ideologica marxsimo-capitalismo.Le sue riflessioni sull’arte e sulla musica riguardano la frattura tra arte e società , in particolar modo è interessato ai rapporti tra gli individui socializzati e la musica stessa.Secondo tale prospettiva la sociologia della musica nell’analizzare il rapporto tra i fenomeni musicali e gli ascoltatori diviene critica sociale Nei suoi studi si è data importanza a molti aspetti della musica che vanno dalle forme di produzione ai modi di ricezione del pubblico. Egli inoltre sostiene che nella musica è possibile vedere il riflesso delle ideologie dalla società di massa. Riprende inoltre da Weber i concetti di standardizzazione e razionalizzazione con i quali descrive i processi di alienazione che caratterizzano il rapporto tra gli artisti e l’opera d’arte e tra quest’ultima e i suoi fruitori

. Ne “ la situazione sociale della musica” evidenzia come nella società borghese capitalista la musica abbia assunto il valore di merce di scambio e il suo valore è quello che le da il mercato. La musica rappresenta le fratture della società moderna anche se , secondo Adorno la vera arte e quella che si pone in modo critico nei confronti della società. L’arte e la musica sono parte della società , la rappresentano ma l’artista può anche porsi in modo critico. Adorno sottolinea come la musica non sia solo un prodotto della società ma anche una forma di critica allo stesso sistema sociale. Il rapporto tra musica è società per Adorno è come qualcosa di chiuso in se stesso ma che allo stesso tempo ha le capacità di rappresentare l’universo. La sociologia della musica di Adorno è stata spesso criticata per mancanza di rigore scientifico e per la posizione teorica orientata alla formulazione di giudizi di valore in contrapposizione alle teorie di Weber sull’avalutatività. Quindi se Weber sostiene che una buona ricerca è avalutativa , Adorno fa l’opposto inserendo nei suoi scritti giudizi di valore. Egli infatti concentra le sue ricerche su quella che definisce musica colta ignorando , del tutto i fenomeni musicali più in rilievo del 900 e cioè quello della popular music e del jazz che disprezza. Egli si occupa principalmente della società di massa degli Stati uniti e dell’europa nazista e fascista ponendo l’accento in particolar modo sui mass media come mezzo di diffusione, selezione e controllo della società di massa. Secondo Adorno infatti le forme di produzione , in mano ad un monopolio , proporrebbero un tipo di prodotto che andrebbe a conformare i gusti dei consumatori seguendo una logica industriale. I suoi studi , anche se in modo negativo hanno contribuito a far diventare la musica un tema sociale nell’ambito scientifico.

Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email