dins di dins
Habilis 576 punti

Weber e Simmel a confronto

Simmel e Weber hanno vissuto i rapidi e significativi mutamenti che hanno contrassegnato l’occidente tra il xix e il xx secolo e ciò lo si percepisce dalla loro attività di studio.
Anche se separatamente hanno cercato entrambi di studiare i profondi cambiamenti della società moderna ed hanno mostrato interesse verso l’espressione artistica
Simmel si concentra di più sull’analisi della musica come strumento di comunicazione e interazione tra gli individui e mentre Weber da più importanza agli aspetti più tecnici della musica. Entrambi hanno fatto un tentativo di ricostruire la storia della musica occidentale giungendo ad una conclusione comune: la musica in occidente si configurerebbe come un passaggio da una forma semplice ad una più complessa. Weber e Simmel individuando l’evoluzione della musica nella storia a tre momenti principali: la musica primitiva, l’avvento della polifonia e la moderna musica strumentale. La musica nasce come esigenza di comunicazione delle emozioni e dei sentimenti umani. Nel tempo i linguaggi musicali subiscono un processo di razionalizzazione che culmina nella musica strumentale moderna che sancisce il mutamento della musica da funzione espressiva dei bisogni umani a forma d’arte.

Le loro visioni possono essere viste come complementari ma la differenza sostanziale tra i due sociologi è nel diverso punti di vista. Simmel si concentra sull’agire sociale prescindendo dal singolo individuo mentre Weber ci porta ad una maggiore considerazione del senso intenzionato soggettivamente. La ricerca del senso guida le riflessione di Weber più sul contenuto mentre Simmel si concentra sulle strutture di relazione e sulla musica come medium. Entrambi sono esponenti di una fenomenologia strutturale.

Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email