Ominide 4865 punti

La prima metà del Settecento è considerata un periodo di transizione dal punto di vista letterario, artistico e culturale. Infatti finisce la supremazia culturale della Chiesa e il gusto per le forme artistiche e letterarie barocche e si sviluppano aspetti che dipenderanno prevalenti durante l'Illuminismo. L'immaginario collettivo cambia, da un ideale basato sulla stabilità si passa a uno fondato sull'irrequietezza . l'osservazione diretta e l'esperienza giocavano un ruolo fondamentale. A questo proposito, il viaggio assume una grande importanza, soprattutto dal punto di vista educativo. Nasce infatti la moda aristocratica del Grand Tour, un viaggio in vari paesi, accompagnati da tutor. Ciò favorì il cosmopolitismo, ovvero l'apertura mentale al confronto con la diversità. Durante il Settecento, la popolazione europea aumenta grazie alla rivoluzione agraria ai progressi nell'alimentazione e alla diminuzione del tasso di mortalità infantile. Le più grandi potenze politiche sono l'Inghilterra e la Francia mentre l'Italia è ancora fame stata frantumata vincolata ad altre dominazioni e a sud prevalgono i latifondi. Il barocco vene contrastato sia dal punto di vista letterario, a causa della nascita dell'Accademia dell'Arcadia, che artistico, per lo sviluppo del rococò. Il Rococò si sviluppa in Francia. Deriva dal termine "rocaille" che significa "piccole decorazioni in roccia". Questo movimento artistico contrastava l'eccesso, il virtuosismo e la stravaganza dell'arte barocca, per ristabilire un arte leggera, raffinata ed elegante. La diffusione del rococò può essere suddivisa in due parti: nella prima fase è un'arte rivolta esclusivamente all'aristocrazia, nella seconda fase, si risponde anche nell'alta borghesia, soprattutto nel campo della decorazione di interni. Dal punto di vista letterario il barocco viene contrastato dalla nascita dell'Accademia dell'Arcadia, fondata in Italia nel 1690, al fine di contrastare la poetica della meraviglia, che valorizzava la forma a discapito del contenuto attraverso artifici quali la metafora è il concetto, per ristabilire una poetica nitida chiara è semplice e si richiamasse i classici punto l'Accademia dell'Arcadia deve il suo nome a una regione greca, famosa per la poesia pastorale. I membri dell'Accademia dovevano assumere un nome e un travestimento proprio della tradizione greca, in modo da far rivivere l'Arcadia e da formare una classe di intellettuali distante nei problemi politici e sociali del tempo. L'Accademia dell'Arcadia contribuì al mito della repubblica delle lettere, ovvero all'unificazione dei letterati italiani il nome dei valori nazionali. Durante questo periodo nascono nuove figure di intellettuali quali l'abate e l'erudito. Fattore determinante durante questo periodo fu la nascita dell'opinione pubblica. Aumenta il tasso di alfabetizzazione e nasce il giornalismo moderno periodiche Gazzetta per me sono la diffusione di informazioni. Nascono inoltre luoghi funzionali allo scambio di idee, quali i caffè e i salotti. Nasce inoltre la massoneria una associazione culturale e umanitaria.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email