Ominide 457 punti

Giuseppe Parini


- nacque il 23 maggio 1729 a Bosisio;

- è un classicista; affronterà temi di carattere sociale infatti la sua sarà una poesia civile, d'impegno con contenuti di carattere morale e importanti espressi in bella forma in modo da ottenere un perfetto equilibrio tra il contenuto e la forma;

- l'opera più importante è il poemetto satirico didascalico "Il giorno" in cui evidenzia il vuoto della vita di un giovane nobile e ricco, fatta di occupazioni futili ed inutili come balli, cene, pranzi, opere teatrali. Parini è contro questo stile di vita, non è contro la nobiltà in sé. Egli vuole che la nobiltà si attivi in modo da migliorare la società del tempo;

- "La salubrità dell'aria" (1759) è un'opera in cui Parini mette a confronto l'aria di campagna e l'aria della città parlando dell'inquinamento (no servizi igienici adeguati, acqua sgorgante); qui egli accusa le autorità cittadine di questo degrado. Per quest'opera venne considerato ecologista;

- Le odi pariniane sono 22 componimenti scritti tra il 1757 e il 1795; l'ode è una forma amata dagli antichi ispirata al poeta latino Orazio.
Le sue odi nascono come poesie d'occasione (su sollecitazione di qualche evento pubblico o privato); fondono forme eleganti e nobili a contenuti moderni, che riguardano la realtà contemporanea.
Le odi sono divise in 3 gruppi: odi giovanili (impegno civile), secondo gruppo (occasioni mondane), ultime odi (temi civili ma in modo distaccato).

- Lavorò come istitutore privato;

- Era più ammirato come persona che come poeta.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email