Video appunto: Parini, Giuseppe - Vita e opera Il giorno

Vita di Parini



- Nasce nel 1729 a Bosisio, si trasferisce a Milano per studiare.
- Nel 1752 inizia a pubblicare poesie di successo e viene ammesso in un accademia, nel 54 diventa sacerdote e frequenta alcuni intellettuali.
- Nel 57 pubblica il dialogo sopra la nobiltà in cui mostra la falsità del valore della nobiltà di sangue, nel 61 compone il discorso sopra la poesia e dimostra di aderire alla cultura illuminista, nel 63 pubblica il mattino (prima parte de il giorno) e nel 65 la seconda parte, il mezzogiorno.

- Con la morte dell’imperatrice nel 1780 per gli intellettuali nascono le difficoltà a collaborare con la politica. Parini deve smettere di lavorare a il giorno ma continua a scrivere opere.
- Durante la rivoluzione francese diventa membro della municipalità cittadina ma si oppone al potere e viene allontanato.
- Muore nel 1799, anni dopo vengono pubblicati i suoi inediti e le ultime parti de "il giorno".

Il giorno



- Creato a Milano, appoggiato da tutti gli intellettuali a favore delle riforme del governo austriaco.
- Appoggiava l’idea della politica austriaca di limitare il potere dell’aristocrazia per fargli abbandonare il potere.
- Mostra il suo essere contrario e diffidente verso la borghesia.
- Scritto in versi endecasillabi sciolti. Poema narrato in prima persona da un precettore che prepara l’allievo ai problemi di una giornata. Racconta la giornata di un giovane nobile superficiale. Nel dialogo è presente molta satira, aiuta a mettere in risalto la critica di Parini verso la classe aristocratica e la loro inutilità.
- Inventa un nuovo stile satirico in cui sceglie un argomento senza valore per raccontarla con lo stile più importante possibile, deve far ridere ma anche riflettere.

Il mattino



- Inizia con una dedica al nobile protagonista, mostra tutti i suoi vizi, poi rivolge il pensiero alla dama e per rendere chiaro il concetto Parini inserisce una favola. Prosegue la mattinata prendendosi cura di se e la preparazione per uscire.

Il Mezzogiorno



- La dama e il marito aspettano il nobile, segue la favola del piacere riferita al pranzo, sceglie la carrozza e gli accessori per la dama.

Il vespro



- Parte incompiuta che inizia con l’uscita dei due e iniziano episodi di visite in cui si mostra la falsità dei rapporti tra aristocratici.

La notte



- Inizia con il confronto delle notti passate con quelle del presente, il precettore cerca disperatamente il nobile che ritroverà sulla carrozza con la dama diretti ad un ricevimento.