Erectus 1118 punti

Parini - Illuminismo, religione e cosmopolitismo


• Il rapporto di Parini e l'Illuminismo si basa sulla ricerca della
pubblica felicità.
• Parini è impegnato politicamente e civilmente in quanto professore, sovraintendente e rettore e collabora con il potere di Maria Teresa D'Austria.
• Parini rifiuta l'edonismo e l'antimetafisica dell'illuminismo francese e si sente vicino al deismo illuministico
• Si pone contro ogni forma di fanatismo ispirato dalla Controriforma e dalle guerre di religione.
• La religione per Parini è un fenomeno indispensabile per le passioni umane, un principio di convivenza e una garanzia di salvezza.
• I principi illuministi che condivide sono di carattere e ugualitario in quanto crede fortemente nell'uguaglianza originaria e naturale degli uomini
L’umanitarismo che prova lo pone contro a ciò che offende e umilia l'uomo e lo avvicina ad una solidarietà quasi ciceroniana
• Tra Cicerone e Parini lo stoicismo e la propensione per il progresso culturale e la formazione personale rappresentano punti in comune ma la differenza che esiste tra i due è il cosmopolitismo
• Parini temeva che la contaminazione linguistica da parte di altri popoli potesse influire sull'identità politica e culturale dell’Italia
• Cicerone era convinto che l’apporto di altri popoli potesse ispirare il progresso e la crescita culturale nella Roma del tempo
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email