Sapiens Sapiens 13859 punti

Carlo GoldoniI Rusteghi

Innanzitutto dobbiamo spiegare il significato del termine rustego. Esso significa rustico e di carattere tradizionalista, ma in fondo generosi e comprensivi, ma comunque nemici di ogni libertà di scelta e attaccati all’ideale delle porte chiuse.
A Venezia, durante il Carnevale, sior Lunardo Cròzzola e sior Maurizio da le Strope hanno concordato di unire in matrimonio i loro figli, Lucietta e Filippetto. I due giovani non si sono mai incontrati, né veduti e si dovranno incontrare solo al momento della stipula del contratto. Infatti, sior Lunardo, a proposito della figlia Lucietta vuole che nessuno possa dire di avere visto la fanciulla e colui che la vede la dovrà sposare. Tuttavia essi non hanno fatto i conti con la visione liberale e un po’ ribelle delle donne e dei giovani che desiderano un tipo di vità più libera: “ ''Saveu perché? Perché vualtre donne sè tropo desmesteghe. No ve contentè dell'onesto; ve piaserave i chiasseti, i pacchieti, le mode, le buffonerie, i putelezzi. A star in casa, ve par de star in preson.'' (Gol.Rus.1.1) Infatti, siora Felice, zia di Filippetto, riesce ad introdurre il giovane in casa di sior Lunardo. Approfittando del carnevale, mascherato da donna, il ragazzo può così vedere di sfuggita Lucietta. Ma i due padri sopravvengono proprio nel momento dell’incontro quando la ragazza ha appena ha avuto il tempo di ammirare Filippetto senza la maschera sugli occhi. È così che in casa del sior Lunardo scoppia lo scandalo: sior Maurizio sdegnato promette il finimondo: il matrimonio è annullato e le donne responsabili dell’accaduto dovranno essere punite se non altro per salvaguardare l’onore e la reputazione. I due rusteghi si ritrovano per decidere il da farsi ma ogni proposta risulta inattuabili e quindi tuitte sono scartate. Alla fine, grazie all’intervento della siora Felice viene deciso di riprendere le fila del matrimonio ed acconsentire così’ alle nozze. I rusteghi si dimostrano così di essere diventati più umani. E alla fine della commedia, l’autore s rivolge al pubblico per proclamare la vittoria della cordialità e del buon senso sulla rustichezza.
Hai bisogno di aiuto in Autori e opere 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email