ELISA, ecco la piattaforma Miur contro bullismo e cyberbullismo

Nasce ELISA (E-learning degli Insegnanti sulle Strategie Antibullismo), la piattaforma di e-learning e monitoraggio creata per dotare le scuole di strumenti per intervenire efficacemente sui temi del cyberbullismo e del bullismo. Il progetto del MIUR, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze, è stato presentato in occasione di DIDACTA Italia, la Fiera dell’Istruzione che si sta svolgendo a Firenze, nella Fortezza da Basso dal 18 al 20 ottobre.

ELISA, cos'è e come funziona

ELISA è online dal 19 ottobre su www.piattaformaelisa.it e presenta un’area dedicata alle scuole e una dedicata ai docenti per la formazione attraverso moduli e-learning. Il progetto è nato a seguito dell’entrata in vigore della Legge 71/2017 e dell’emanazione delle Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo (nota MIUR prot. n. 5515 del 27-10-2017), con l’attuazione da parte del Miur di un piano nazionale di formazione dei docenti referenti per il contrasto del bullismo e del cyberbullismo.
Ma vediamo nel dettaglio le due sezioni.


Piattaforma e-learning

La sezione e-learning offre un’ampia e aggiornata proposta formativa per i docenti. I contenuti del percorso di formazione spazieranno dalla definizione e le caratteristiche del bullismo e del cyberbullismo, alle azioni per prevenire e contrastare tali fenomeni. Il percorso si articola su 4 corsi, suddivisi in più moduli per un totale di 25 ore. Ecco nel dettaglio i corsi disponibili:

  • CORSO 1 - Bullismo e cyberbullismo: conoscenza, valutazione e indicazioni per la prevenzione (8 ore)
  • CORSO 2 - Percorsi di prevenzione universale (7 ore)
  • CORSO 3 - Cyberbullismo: gli aspetti giuridico-legali (3 ore)
  • CORSO 4 - Percorsi di Prevenzione Indicata (7 ore)

La piattaforma di e-learning sarà accessibile, tramite registrazione agli insegnanti referenti per il bullismo e il cyberbullismo individuati da ciascuna scuola del territorio nazionale, secondo l’articolo 4 della legge 71/2017.


Monitoraggio

L’area del monitoraggio si rivolge a tutte le scuole d'Italia. Gli istituti potranno accedere, periodicamente e su indicazione del MIUR, a survey nazionali online da far compilare a studenti, docenti e dirigenti. I dati saranno utili per valutare l’incidenza e la prevalenza dei fenomeni. Ogni singola scuola, riceverà un report personalizzato con i risultati del proprio Istituto.

ELISA, un aiuto alle vittime di bullismo nelle scuole

La formazione riguarderà in questa fase circa 16.000 insegnanti (massimo 2 per istituto). La letteratura evidenzia che i docenti formati su questi temi e che partecipano attivamente a progetti di prevenzione, si percepiscono come più efficaci e competenti nella gestione di queste problematiche, sono più attenti al vissuto delle vittime e si sentono più sicuri nell’affrontare le situazioni di emergenza a scuola e con le famiglie.
L’impegno e le competenze degli insegnanti sono infatti una componente cruciale per spiegare l’efficacia degli interventi di prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo.

Bussetti: ELISA risposta concreta al contrasto del bullismo

Didacta è stata l’occasione per lanciare un importante progetto formativo per i nostri insegnanti - afferma il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti - Grazie alla piattaforma online 'Elisa', elaborata dal MIUR con il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze, 16.000 docenti referenti sul bullismo e sul cyberbullismo potranno acquisire competenze psico-pedagogiche, sociali e didattiche indispensabili per gestire con competenza situazioni di violenza. ‘Elisa’ rappresenta una risposta concreta al contrasto del bullismo e del cyberbullismo. Ci permetterà di avere insegnanti specializzati. Ma anche di fare un monitoraggio puntuale e di avere un quadro ben delineato della portata di questi fenomeni”.
Skuola | TV
Il tradimento? Ecco come scoprirlo!

Assieme ai nostri psicosessuologi cercheremo di esplorare questo fenomeno così complesso e capire cosa spinge alcune persona a tradire. Non perdere la puntata!

14 novembre 2018 ore 16:30

Segui la diretta