Come fare un'interrogazione perfetta? Ecco 10 trucchi

Skuola.net | Ripetizioni
In collaborazione con Skuola.net | Ripetizioni
interrogazione

A causa dell’immediato confronto che si ha con il professore o la professoressa, le interrogazioni hanno sempre incusso un certo timore e una certa ansia nei ragazzi. Quante volte vi sarà capitato di aver studiato perfettamente un argomento ma nel momento dell’interrogazione di non averlo esposto come avreste voluto? E’ ovvio, per arrivare preparati bisogna studiare duramente i giorni prima, ma è anche vero che molto spesso la gran parte del voto la determina l’esposizione dei contenuti.
L’interrogazione perfetta arriva quindi dal connubio tra conoscenza approfondita dell’argomento ed esposizione coerente di questo. In questo articolo andremo ad elencare 10 trucchi da utilizzare durante lo studio per migliorare le vostre interrogazioni e puntare sempre al massimo dei voti, grazie ai consigli degli esperti di Skuola.net | Ripetizioni




I 10 trucchi per l’interrogazione perfetta

Ecco allora elencati i 10 trucchi per un’interrogazione perfetta:

  • Fare collegamenti
  • Come precedentemente detto, alla base di un’interrogazione perfetta ci deve essere un’approfondita conoscenza dei temi di studio, in particolar modo se parliamo di materie umanistiche. Saper fare collegamenti interdisciplinari o anche se possibile con l’attualità è sempre ben accetto dai professori e darà un valore aggiunto all’interrogazione, in quanto tra le competenze fondamentali richieste alle scuole superiori.

  • Approfondire l'argomento
  • Se già sospetti che sarai interrogato e se hai tempo, porta approfondimenti sul tema per stupire il tuo professore, magari anche con una presentazione al computer da esporre al resto della classe. Sarà sicuramente interpretato come segno di interesse nei confronti della materia.

  • Un buon metodo di studio
  • Per assimilare bene un concetto è fondamentale studiarlo nel modo migliore possibile: studia giorno per giorno evitando le maratone; usa la tecnica del pomodoro, una metodologia di apprendimento basata sulla divisione della giornata di studio in brevi intervalli da 25 minuti. Tecnica che prende il nome dal timer da cucina a forma di pomodoro utilizzato dall’inventore del metodo. Alla fine dei 25 minuti ci si prendere una pausa di 5 prima di tornare sui libri. Usa schemi e mappe concettuali per non avere vuoti di memoria improvvisi.

  • Non perdere la concentrazione
  • Trova un luogo dove studiare tranquillo e silenzioso; togli di torno smartphone e computer, principali fonti di distrazione per gli studenti. Inoltre, organizza giornate di studio con compagni di classe: è importante farsi ascoltare in modo da adattare l’argomento all’esposizione e all’ascolto di qualcuno.

  • Applica lo studio alla realtà
  • Durante la giornata, anche mentre stai facendo altre attività che poco hanno a che fare con lo studio, pensa sempre se è possibile applicare nella realtà ciò che hai appena studiato. Ti stimolerà a riflettere sull’argomento e trovare collegamenti esterni, ma soprattutto non te lo farà scordare.

  • Conosci il tuo professore
  • Conoscere bene il professore che ti interrogherà ti aiuterà a preparare l’esposizione; ascolta le interrogazioni dei tuoi compagni di classe e segna le domande che fa più spesso. Se per esempio ama parlare, cercalo sempre di coinvolgere nel discorso cercando di creare una specie di conversazione che se mantenuta darà segno di qualità intellettuale.

  • Gestisci lo stress
  • Non farti assalire dall’ansia. Anche se non ti ricordi qualcosa come un nome o una data, non ti bloccare: se proprio non ti torna in mente, confessa di aver un vuoto di memoria e vai avanti con l'esposizione. Riprenderai il ritmo e, così facendo, permetterai al tuo cervello di recuperare ciò che aveva scordato.
  • Il linguaggio del corpo
  • Per sembrare sicuri di sé, è importante saper controllare il proprio corpo. Devi trasmettere sicurezza: rimani composto e non gesticolare troppo: altrimenti, sembrerai eccessivamente nervoso! Non mettere mai le mani in tasca o le braccia conserte e guarda il prof negli occhi il più possibile, in caso contrario penserà che tu non abbia il controllo della situazione e apparirai meno preparato di quel che sei.
  • Voce sicura
  • Modera il tono della tua voce senza né urlare né sussurrare, ma soprattutto non risultare noioso e monotono. Evita le ripetizioni e gli intercalare. Non andare di fretta e prenditi i tuoi tempi respirando profondamente.

  • Se non ti senti pronto, chiedi aiuto
  • Non c'è niente di male ad avere difficoltà su alcuni argomenti. Si possono avere lacune per diversi motivi: magari per un'assenza, o perché non si è compreso bene una spiegazione. Il fatto è che quando non si è appreso bene un concetto, questo potrebbe andare a influire sui successivi, portando a un "effetto domino" che potrebbe portare a non riuscire più a recuperare la materia. Davanti a una situazione del genere, è necessario fermarsi e chiedere aiuto: la cosa più utile è rivolgersi direttamente ai professori o a un tutor specializzato per le ripetizioni, onde evitare di accumulare brutti voti e ritrovarsi con il debito a fine anno!

Skuola.net|Ripetizioni: il trucco migliore per interrogazioni perfette!

Il trucco migliore, insomma, per essere sicuri che l'interrogazione vada per il verso giusto è Skuola.net | Ripetizioni, il servizio di Skuola.net che ti aiuta a trovare un insegnante privato perfetto per te, magari specializzato in aiuto nei compiti o in metodo di studio, che ti assista nei pomeriggi sui libri, sappia riconoscere le tue difficoltà e ti dia una mano a superarle.
Basteranno poche lezioni per cambiare completamente le tue interrogazioni!
Con Skuola.net | Ripetizioni è possibile trovare il Tutor perfetto tramite una semplice ricerca, con il vantaggio di poter consultare tutte le informazioni necessarie, e non solo: orari e disponibilità, nonché le recensioni e le opinioni di altri universitari soddisfatti, sono facilmente reperibili sul profilo personale.
Skuola.net | Ripetizioni è il primo tra i servizi online di ripetizioni e lezioni private in Italia, in termini di affidabilità e competenza: la piattaforma conta ad oggi oltre 40.000 insegnanti su tutto il territorio nazionale per oltre 600 materie – scolastiche, universitarie e professionali – per studenti di scuola elementare, media, superiore, università. Si fa tutto tramite il sito, dalla prenotazione al pagamento, mentre la lezione può essere svolta a domicilio o, anche questa, online via Skype. Prenota la tua lezione e prova il trucco migliore per un'interrogazione perfetta!