Libri da incubo, la caccia è online

Lorena Loiacono
Di Lorena Loiacono

libri da incubo, ecco i più cercati online

Tre mesi di tempo per leggerli e nessuna intenzione di farlo. E’ questo il triste destino dei libri di lettura per le vacanze. Gli studenti lo sanno bene: si rimanda la lettura di settimana in settimana e ci si ritrova poi, ad anno scolastico iniziato, con una pila di volumi sul comodino, mai aperti. E allora parte la corsa ai ripari.

SOS ONLINE - Per non farsi cogliere impreparati dal prof, che cosa c’è di meglio del primo weekend dell’anno scolastico per cercare di rimettersi in paro? E i risultati si sono visti. Negli ultimi giorni infatti impazzavano online ricerche di riassunti e recensioni, approfondimenti e schede tematiche. Monografie dell’autore in questione e commenti di chi, quel libro, lo ha letto davvero. Tra i siti che, più di altri, corrono in aiuto dello studente in difficoltà con tutto il materiale necessario c’è Skuola.net che, quindi, sa benissimo quali sono i volumi più odiati dai ragazzi.

O quelli che, di fatto, vengono assegnati più frequentemente dai prof per le vacanze estive e poi vengono snobbati dagli studenti. Salvo tour de force dell’ultima ora.

THE WINNER IS - Ed ecco la classifica, stilata in base alle ricerche più ricorrenti:
Il più cercato è “Io non ho paura” di Niccolò Ammaniti, da cui è stato tratto il film di Gabriele Salvatores con tanto di nomination all’Oscar e David di Donatello. Peccato agli studenti proprio non vada giù.
Seguono al secondo e terzo posto, rispettivamente, l’intramontabile “Lo strano caso del dott. Jekyll e mr Hyde” di Stevenson e “Nel mare ci sono i coccodrilli” di Fabio Geda.
Immancabile e cliccatissimo da generazioni “Il fu Mattia Pascal” di Pirandello, seguito dal più attuale “Storia di Iqbal” di Francesco D’Adamo come denuncia contro il lavoro minorile.
Non mancano neanche i sempre verdi “Il ritratto di Dorian Gray” e “L’isola del tesoro” mentre torna in graduatoria, con due nomination, Pirandello e il suo “Uno , nessuno e centomila”.
Come non cliccare “La coscienza di Zeno” che, a sorpresa, guadagna solo la penultima posizione a cui segue, infine, “Il barone rampante” di Italo Calvino.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta