Crepe sui muri o bagni sporchi: cos'è peggio?

Cristina Montini
Di Cristina Montini

Sicurezza nelle scuole: edilizia scolastica, sovraffollamento delle aule, igiene di classi, corridoi e bagni, impianti elettrici a norma e dispositivi antincendio. I risultati del sondaggio di Skuola.net mostrano che le scuole italiane non sono sicure

La scuola così non va bene: scarsa igiene, strutture fatiscenti e sovraffollamento sono i mali che l’affliggono. Il 40% degli studenti, in particolare, si lamenta di qualche crepa sospetta sui muri o di finestre rotte. Confermate, quindi, le rilevazioni che qualche mese fa aveva pubblicato Cittadinanzattiva.

LA CLASSE È IN PERICOLO! - Avevamo già parlato delle numerose scuole senza tapparelle, prive di palestra, con sedie e banchi rotti, sovraffollate… si trattava di un Rapporto che Cittadinanzattiva aveva stilato su un campione di Istituti scolastici. La situazione negativa è stata confermata dal sondaggio che Skuola.net ha somministrato ai suoi utenti: 4 studenti su 10 lamentano che la stabilità strutturale della propria scuola sia l’aspetto peggiore.

CREPE SUI MURI - Questo dato è rafforzato dalla testimonianza di maryannina che dice: “Nella mia classe ci sono crepe sui muri e in più una finestra è rotta neppure si apre”. Intonaco che si sgretola, porte e finestre che non funzionano o, addirittura, mancano, e mattonelle traballanti sono alcune delle più classiche pecche che minano la sicurezza degli studenti.

MA CHE PUZZA! - Il 28% degli studenti che hanno partecipato al sondaggio di Skuola.net lamenta anche una scarsa igiene. Hanno la puzza sotto il naso? Difficile non averla se la pulizia dei bagni lascia a desiderare e se nelle classi si accumula polvere su polvere.

AGGIUNGI UN BANCO IN AULA - L’aspetto della sicurezza va un po’ meglio se si guarda al sovraffollamento delle aule. Il problema delle classi-pollaio che ha tanto preoccupato, sembra interessare il 16% degli studenti. E non sono pochi. Anche se i dati del Codacons mostrano ben altre cifre: le classi con oltre 25 studenti sono il 30% in Italia, ma se si vanno a vedere le aule che non rispettano le norme di sicurezza, cioè lo spazio minimo per alunno (1,80 mq per alunne alle medie e 1,96 mq alle superiori), la percentuale sale al 70%. Forse il sovraffollamento non è particolarmente sentito dagli studenti, perché non si sono mai trovati nella necessità di dover uscire in fretta dall’aula, ad esempio, a causa di un incendio.

VA TUTTO BENE - Poche sono le segnalazioni di impianti elettrici non a norma e scarse anche le lamentele circa la mancanza di estintori, piani di evacuazione o uscite di sicurezza. Per il 13%, invece, non c’è proprio nulla che nella loro scuola non vada bene. Si tratta di isole felici e, stando ai numeri, quasi di eccezioni, quando in realtà dovrebbero essere la norma.

Leggi una delle segnalazioni inviate dagli studenti

La tua scuola è sicura? [email=redazione@skuola.net]Inviaci una segnalazione[/email]

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta