Sapiens 1765 punti

Come è fatto il suolo


Osservando lo spaccato di un suolo, in molti casi risulta facile riconoscere i diversi strati sovrapposti, detti orizzonti. la successione degli orizzonti costituisce il profilo del suolo. I diversi orizzonti si distinguono tra loro per spessore, colore, composizione e dimensioni delle particelle.
in aree diverse si trovano suoli diversi, In base al tipo di clima, ai tipi di rocce presenti, alle forme del territorio.


L'orizzonte A: è il più superficiale, ricco di humus (quindi sostanza organica) ha un colore bruno scuro, ed e formato prevalente da particelle minutissime.
È sciolto e poroso: presenta molti piccolissimi spazi che permettono la circolazione dell’acqua e aria, la vita vegetale e animale è di solito abbondante, sono presenti resti di organismi in vita di decomposizione o completamente decomposti.

L'orizzonte B: subito sotto, ha un colore più chiaro per la minor presenza di humus, e poco adatto alla vita dei microrganismi ed è costituito per lo più da sabbia e argilla qui penetrano le radici più lunghe degli alberi

L'orizzonte C: è formato da frammenti di roccia più o meno grossolani ed è privo di sostanza organica

La roccia madre definita anche orizzonte D è lo strato in cui è presente la roccia ancora non alterata
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email