Ominide 8039 punti

Il rospo e la salamandra

E' un anfibio più voluminoso della rana. E' diffuso in Europa, in Asia e in Africa. Vive nei boschi, nei prati umidi, negli orti, nei giardini, presso gli stagni, nelle cantine. Di giorno sta riparato tra l'erba; al calar della sera, va alla ricerca del cibo: vermi, ragni, larve, insetti.
Il suo corpo è bitorzoluto. Ha la bocca priva di denti. Per catturare le prede si serve della lingua vischiosa che può essere ribaltata fuori della bocca come un ponte levatoio. La pelle del rospo è cosparsa di verruche che secernono un muco molto irritante, dannoso al'uomo se viene ingerito o se viene a contatto con la bocca e specialmente con gli occhi.
Si riproduce ai primi di aprile deponendo le uova nell'acqua. La sua metamorfosi è più breve di quella della rana. Essendo un formidabile distruttore di insetti nocivi all'orticoltura, il rospo è un animale assai utile; merita quindi di essere protetto dall'uomo e non perseguitato stupidamente. Di rospi esistono oltre un centinaio di specie diverse.

La salamandra è un anfibio con il corpo allungato ,munito di coda. Rassomiglia a una tozza lucertola, lunga 15-16 centimetri. La pelle è viscida, di colore nero lucido, con macchie gialle o arancione. Le zampe sono corte. La salamandra vive in ambienti freschi e umidi di collina e di montagna,sino a 1500 metri di altitudine. Manca sull'Appennino, in Puglia, in Sicilia e in Sardegna. Di giorno sta ritirata in luoghi ombrosi; di notte invece, specialmente quando piove, esce alla caccia di vermi, lumache e insetti, di cui si nutre. La femmina è vivipara: nei mesi invernali depone nell'acqua piccole larve lunghe 2-3 centimetri in numero di circa 40. Queste larve, munite di branchie esterne piumose, vivono in acqua e compiono la metamorfosi che dura 3-4 mesi. A primavera, terminata la metamorfosi, le piccole salamandre conducono vita terrestre. La salamandra è utile e assolutamente innocua, anche se possiede ghiandole che secernono un umore acre, quando è catturata o perseguitata. In tempi passati erroneamente si pensava che la salamandra avesse il potere di spegnere il fuoco.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email