gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

Il Cavendish Laboratory di Cambridge fu uno dei centri di ricerca più dediti allo studio della radioattività. Qui Thomson eseguì accurate misure sul poionizzante delle radiazioni emesse dagli elementi radioattivi e Rutherford fornì le prime indicazioni sulla natura dei raggi scoperti da Becquerel. Rutherford trovò, nel 1899, che un preparato radioattivo può emettere almeno due tipi di radiazioni, inizialmente distinte in base alla diversa capacità di attraversare spessori di materia: la radiazione meno penetrante fu detta radiazione α, quella più penetrante radiazione β.Per arrestare la radiazione α basta un foglio di carta, mentre la radiazione β può essere bloccata da una lastra di alluminio dello spessore di pochi millimetri. Per assorbire i raggi y serve, invece, una lastra di piombo spessa qualche centimetro.
Qualche tempo dopo, il francese Paul U. Villard individuò un terzo tipo di
radiazione, ancora più penetrante dei raggi p, che chiamò radiazione y.

Successivamente si riconobbe che i raggi a sono nuclei di elio (4)He, con doppia carica positiva, emessi secondo uno spettro a righe, cioè con valori discreti di energia cinetica.
I raggi y sono invece elettroni la cui energia cinetica varia con continuità da zero fino a un valore massimo, dipendente dall'elemento radioattivo che li produce.
I raggi AI', infine, sono onde elettromagnetiche, cioè fotoni di altissima energia, ancora più elevata di quella dei raggi X.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email