Ominide 8039 punti

La raccolta differenziata
Ogni anno, in Italia di producono 30 milioni di tonnellate di RSU,quindi circa 500 Kg per ogni abitante, neonati compresi. Per fare si che i rifiuti vengano smaltiti correttamente devono essere divisi a seconda del materiale di cui sono costituiti, separando anche il rifiuto secco da quello umido. La parte "secca" va distinta in secco riciclabile ( vetro, carta, plastica) e secco non riciclabile che va posta nei comuni cassonetti.
il materiale organico
La parte umida dei rifiuti è spesso la causa principale dei problemi igienici, che possono essere risolti con il compostaggio. Consiste in un processo biologico attuato da microrganismi che, nutrendosi della sostanza organica, ne causano la decomposizione e producono una sostanza simile all'humus ( componente organica del terreno, dalla presenza della quale dipende la sua fertilità). Questo, detto anche compost, può essere utilizzato per sostituire i normali concimi chimici, poichè è ricco di minerali e sostanze organiche. Sono adatti per produrre il compost: carta, rifiuti organici domestici, la potatura del verde pubblico, lo sfalcio dei prati, i rifiuti agricoli e fanghi della depurazione biologica delle acque reflue urbane. Il processo necessario per il suo completamento, di 8-12 mesi se il compostaggio avviene per via naturale e di 15-45 giorni se avviene per la via artificiale.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email