L'origine e l'evoluzione dell'Universo

Un tempo si pensava che tutta la massa fosse concentrata in un piccolo spazio. Per mantenere la massa ci voleva una forza infinita e le particelle iniziavano ad urtarsi fra di loro, aumentando la temperatura, fino all'esplosione (big-bang).
Questa teoria è quella espansionistica, dimostrata dal fatto che i corpi celesti si stanno allontanando tra di loro. In contrasto con questa, esiste la teoria stazionaria, secondo quest'ultima, l'Universo non può continuare ad espandersi all'infinito e quindi prima o poi la materia si attrarrà fino d un nucleo primordiale e si ripeterà nuovamente il ciclo.

I movimenti della Terra

I movimenti della Terra sono:
- Rotazione della Terra intorno al proprio asse. La conseguenza di questo è l'alternarsi del giorno e della notte. Il giorno sidereo, cioè rispetto alla stella dura 23 h 56 m e 4 s; il giorno solare, cioè rispetto al sole, dura 24 h.
- Rotazione della Terra intorno al Sole, viene chiamato "rivoluzione".

La Terra ruota intorno al Sole, movimento di rivoluzione

La terra ruota intorno al Sole secondo un'orbita di forma ellittica. Il nostro pianeta ruota intorno al Sole in un anno. La conseguenza del movimento di rivoluzione è l'alternanza delle stagioni e viene indicato da due equinozi e da due solstizi.
I due equinozi accadono il 21 marzo e il 21 settembre, la parola equinozio significa uguale notte, cioè il giorno dura quanto la notte; i raggi solari arrivano perpendicolari all'equatore. I solstizi sono quello d'estate e quello d'inverno, accadono rispettivamente il 21 giugno e il 21 dicembre.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email