Ominide 16918 punti

La nascita dell’universo

Come sono nate le stelle e tutti gli altri corpi celesti? Gli uomini di ogni tempo e cultura si sono posti queste domande e dopo millenni di osservazioni, studi e ricerche sono state formulate alcune ipotesi sull’origine dell’universo. Una delle teorie più accreditate sull’origine dell’universo è quella del Big bang, che significa “grande esplosione”. Secondo questa teoria, circa 15 miliardi di anni fa tutta la materia era costituita da un unico piccolo ammasso densissimo, caldissimo. Questa “sfera di fuoco” primordiale esplose (Big bang), la materia si espanse e venne proiettata a grandissima velocità in tutte le direzioni. Dalle particelle che si diffusero nello spazio ebbero origine le galassie, le stelle e tutti gli altri corpi celesti. Secondo la teoria del Big bang, oggi l’universo è ancora in espansione, come un immenso pallone che si dilata uniformemente. Secondo la teoria del “Big bang”, l’universo si è formato nel corso di varie fasi: dopo l’esplosione iniziale, la temperatura cominciò a diminuire; le particelle di materia lanciate nello spazio pian piano, nel corso di milioni di anni, si aggregarono ed ebbero origine le galassie primordiali, ammassi di polveri e gas. Da queste si formarono poi tutti i corpi celesti. Le galassie: Ti sarà senz’altro accaduto di alzare gli occhi verso il cielo in una notte serena e di vederlo punteggiato da tante stelle più o meno grandi e luminose, alcune isolate, altre raggruppate, che sembrano formare figure (le costellazioni). La maggior parte dei corpi celesti sono raggruppati nelle galassie, ammassi di miliardi di stelle. La nostra galassia, la Via Lattea, ha la forma di un disco appiattito da cui partono bracci e spirale. È costituita da oltre 100 miliardi di stelle, tenute insieme dall’attrazione reciproca chiamata gravitazione.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email