Ominide 1778 punti

Gregor Mendel era un abate austriaco che insegnava anche nell'Università locale di Brno in Moravia e si prendeva cura del giardino dell'abbazia in cui viveva. Un giorno pensò che i caratteri da padre a figlio non si trasmettano per caso e allora iniziò a fare degli esperimenti. Egli prese delle piante di pisello odoroso rosse e bianche di linea pura (avevano parenti rispettivamente tutti rossi e tutti bianchi) e le incrociò per autoimpollinazione e il risultato fu sorprendente. Il colore bianco era sparito rimanevano solo fiori rossi. Allora Mendel formulò la sua prima legge che dice che incrociando due piante di linea pura di colore differente si ottengono solamente piante con il carattere che prevale sull'altro (che chiamò dominante) e sparisce il carattere non prevalente (che chiamò recessivo).
Poi chiamò queste piante che aveva ottenuto ibride (in quanto non sono di linea pura). Incrociò due piante di quelle che aveva ottenuto e ottenne un'altro risultato sorprendente: ottenne piante per il 75% rosse, ma per un 25% bianche. Egli formulò la sua seconda legge che dice che incrociando due piante ibride si ottengono piante per il 75% del carattere dominante, ma per un 25% del carattere recessivo. La sua terza legge dice che le prime due leggi possono essere applicate per qualsiasi carattere.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità