Ominide 11270 punti

I Licheni


Sono un esempio ingegnoso, tipico e classico di simbiosi. I Licheni risultano dalla associazione di un fungo e di un’alga. Il primo è presente con i suoi filamenti incolori (ife fungine); l’alga corrisponde alla parte verde o clorofilliana.
L’alga, mediante il suo pigmento verde, fabbrica le sostanze organiche (idrati di carbonio) necessarie sia all’alga che al fungo; il fungo a sua volta cede all’alga una parte dell’acqua e dei Sali minerali, che ha assorbito dall’ambiente.
Inoltre il fungo con le sue ife protegge l’alga dal freddo e dal vento. È questa un’unione vantaggiosa, una felice collaborazione per la vita: fungo ed alga sono divenuti soci nella dura lotta per la vita e amici per sempre.
I Licheni sono molto importanti nella economia della natura: per primi vissero sulla roccia nuda, preparando nel corso dei secoli con la loro attività il primo terriccio sul quale altre piante (prima Muschi e poi Graminacee) dovevano svilupparsi. I Licheni sono dunque i pionieri coraggiosi della vita: vivono ovunque, sul suolo, sulle rocce aride, sulla corteccia degli alberi. Sono presenti anche dove le condizioni di vita sono difficilissime: nel deserto, dove il sole essicca i licheni con i suoi raggi, nelle fredde zone polari o a notevoli altitudini, dove il freddo intenso li irrigidisce.
E tuttavia i licheni sopravvivono: il povero fungo e la poverissima alga riuniti in… società di mutuo soccorso sono in grado di vincere la loro lotta per l’esistenza.
I Licheni possono essere:
- crostosi come la Lecidaea geografhica, che vive nelle Alpi;
- fogliacei come la Peltigera canina;
- cespugliosi come il Lichene d’Islanda, che serve di nutrimento alle Renne e la Usnea Barbata, di color grigio che pende dagli alberi.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove