VIP 2446 punti

L'INTESTINO TENUE


Dove inizia l'assorbimento

L'intestino tenue è la parte più sottile dell'intestino. Qui si completa la digestione chimica degli alimenti, grazie all'intervento di diversi succhi:
  • -il succo pancreatico, prodotto dal pancreas;
    -il succo enterico, prodotto da piccole ghiandole che tappezzano le pareti interne dell'intestino tenue;
    -la bile, prodotta dal fegato; essa non contiene enzimi digestivi, ma sali biliari,sostanze che preparano la digestione dei lipidi e contribuiscono a rendere basico l'ambiente.
Nell'intestino tenue, in un ambiente basico, agiscono numerosi enzimi.
Per mezzo degli enzimi dei succhi pancreatico ed enterico, le proteine sono trasformate fino a produrre le piccole molecole di amminoacidi, i carboidrati sono trasformati completamente in zuccheri semplici e i grassi sono scomposti in acidi grassi e glicerolo .
Perché avvenga la trasformazione chimica dei grassi è però necessario che questi siano dispersi in piccolissime goccioline, cosa non facile perché i grassi non sono solubili in acqua e tendono a separarsene.
Ecco perché vi sono i sali biliari, che hanno la capacità di suddividere i grassi in particelle piccolissime e mantenerli mescolati all'acqua.
L'intestino tenue svolge anche la funzione di assorbimento delle sostanze utili ottenute dalla digestione.
L'assorbimento è facilitato dalla presenza di numerose ripiegature nella parete interna dell'organo e soprattutto dalla presenza di microscopiche sporgenze,i villi intestinali.
Ripiegature e villi aumentano la superficie intestinale, favorendo così il passaggio delle sostanze nei vasi sanguigni che circondano l'intestino.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email