Sapiens Sapiens 11952 punti

Fauna marina


Si può fare una distinzione della numerosa fauna marina in tre grandi gruppi:
- Il plancton (dal greco = errante),
- Il necton (dal greco = nuotante);
- Il benthos (dal greco = fondo).

Il planato è formato da esseri viventi (animali e vegetali), trasparenti, dotati di organi per galleggiare nell’acqua, ma incapaci di compiere movimenti autonomi: sono trasportati alla deriva dalle correnti.
Il plancton di superficie è formato da animali e anche da vegetali (alghe unicellulari come le diatomee o pluricellulari come i sargassi).

Il plancton di profondità è formato solo da animali.
Nel plancton si trovano protozoi, vermi, molluschi, crostacei, celenterati, uova e larve di animali di ogni genere.
È la… tavola imbandita di cui si nutrono più o meno tutti gli animali marini. I cadaveri di plancton precipitando nutrono i pesci che vivono nelle profondità abissali-
Il necton è formato da animali dotati di organi adatti alla locomozione. Essi vivono in mare aperto, negli strati superiori. Formano il necton i pesci, dei crostacei come i gamberetti, un mollusco come il nautilo. Inoltre ad essi vanno aggiunti dei mammiferi ben adatti alla vita marina e cioè le balene, i capodogli, i delfini, le foche. Ed ancora ci sono nelle acque marine degli uccelli anch’essi ben adattati al loro ambiente: i pinguini.
Il benthos è formato dagli animali che vivono nel fondo del mare, o presso le coste, e nelle zone dette abissali.
Appartengono al benthos della zona costiera spugne, coralli, ascidie, ostriche, ricci, stelle di mare, cipree, seppie, gamberi, paguri.
Nella zona abissale ci sono spugne silicee, echinodermi, molluschi e crostacei, polipi abissali, pesci di forme strane e forniti di organi luminosi, utili cogliere le prede nella oscurità degli abissi marini

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze