webb97 di webb97
Eliminato 10398 punti
Il sottosuolo

I fattori biotici
I fattori biotici dipendono dalle relazioni trag li esseri viventi che vengono chiamate interazioni in un ecosistema e possono essere relazioni di tipo competitivo, relazioni di antagonismo oppure relazioni di cooperazione.
I rapporti di competizione ci sono quando restano poche risorse nonostante ci siano molti animali, così quest'ultimi litigano per chi deve averle.
Un altro esempio può essere quello delle piante che "litigano" perché quelle che crescono maggiormente non permettono al sole di penetrare e illuminare gli alberi.
Si hanno dei rapporti di antagonismo quando c'è un animale che trae un vantaggio e l'altro che ha uno svantaggio.
In questo dipo di relazione c'è sempre un predatore e una preda.
La preda per sfuggire al predatore può correre o mimetizzarsi nel territorio che la circonda, oppure fingere di essere un animale feroce.
All'intero di queste interazioni si può trovare la predazione che si verifica quando la rpeda viene uccisa, e il parassitismo, quando la preda muore.
Poi ci sono: i rapporti di cooperazione che si hanno quando c'è un vantaggio per entrambi gli animali.
All'interno di questa categoria si può distinguere la simbiosi naturalistica che c'è quando tutti e due gli animali hanno un vantaggio e il commensalismo che avviene quando solo un animale ha un vantaggio ma l'altro non ha nemmeno uno svantaggio.

Struttura del sottosuolo
La biosfera è lo strato più esterno della Terra ed è solido.
E' costituita da rocce della crosta continentale e oceanica e dalla parte più superficiale del mantello.
La biosfera ha uno spessore variabile.
Il suolo, invece, è la parte più superficiale della litosfera.
In questa zona è presente la vita e gli esseri viventi contribuiscono alla sua formazione.
Il suolo si forma dalla roccia madre che in seguito a eventi atmosferici viene disgregata formando così degli clasti.
Anche le rdici delle piante che crescono tra i clasti aiutano a frantumare la roccia.
Infine il suolo diventa adatto alla vita formando il terreno maturo.
Il suolo ha anche un struttura:
1) il primo strato è l'orizzonte organico ed è costituito da materia organica in via di decomposizione
2) il secondo strato è l'orizzonte minerale con materia organica ed è lo strato dove ci sono i resti organici decomposti che formano l'humus,
3) il terzo strato è l'orizzonte minerale che è ricco di sali minerali
4) il quarto strato è l'orizzonte di roccia degradata che è formato da frammenti di roccia.
5) l'ultimo strato è la roccia madre inalterata che non ha subito nessuna frantumazione.

Questa è la struttura del suolo naturale, invece quello agrario è formato da uno strato attivo ricco di humur e uno inerte che è compatto e privo di sostanze organiche.
Il terreno è formato da particelle organiche e inorganiche, da aria e acqua.
Le particelle inorganiche sono formate dallo scheletro e dalla frazione fine.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017