Ominide 488 punti

L’etologia e il comportamento animale


L’etologia è la scienza che studia il comportamento degli animali e nacque nell’ottocento quando , grazie alle riflessioni di Darwin, si iniziò a osservare gli animali per studio e non soltanto a scopo di caccia o di allevamento. L’etologia conobbe un grande sviluppo nel novecento grazie agli studi di Konrad Lorenz considerato il fondatore di questa disciplina insieme a Nikolas Tinbergen e Karl Von Frisch. Essi vinsero tutti e tre insieme il premio nobel per i loro studi nel 1973.
L’oggetto dell’etologia abbiamo detto che è il comportamento animale e per comportamento si intende l’insieme di tutte le attività che un animale compie in risposta a uno stimolo interno (derivante dal proprio corpo) o esterno(derivante dall’ambiente).
Per studiare il comportamento animale si usa l’osservazione che può essere fatta in natura, cioè osservando l’animale nel suo ambiente naturale, o in laboratorio, creando ciè delle situazioni artificiali in cui mettere l’animale per vedere come reagisce ad una certa situazione creata apposta.
Inoltre i comportamenti degli animali si dividono in comportamenti innati e appresi. I comportamenti innati comprendono una serie di azioni utili per la sopravvivenza che ogni individuo sa compiere fin dalla nascita senza averlo imparato da nessuno. Sono dettati dall’iscritto e presenti geneticamente, trasmessi d una generazione all’altra. Alcuni esempi di comportamenti innati sono: succhiare il latte materno, il pulcino che becca l’uovo per uscire, il ragno che tesse la tela ecc…
I comportamenti appresi sono invece quelli che vengono imparati nel corso della vita e l’apprendimento può avvenire in diversi modi:
- Per abitudine. Come ad esempio imparare a riconoscere gli oggetti e animali pericolosi da quelli innocui a forza di continuare a vederli.
- Per esperienza e memoria. L’animale fa un’esperienza, essa risulta più o meno piacevole e l’animale se ne ricorda, quindi se è spiacevole non la ripeterà.
- Per imitazione. Questo tipo di apprendimento avviene nelle specie più evolute e si ha quando un individuo impara guardando un altro fare un’azione che poi lui ripete.
- Per intuito. Questo tipo di apprendimento è tipico solo degli animali più sviluppati evolutivamente ed è la capacità di usare le risorse dell’ambiente per risolvere un problema in modo nuovo usando una forma di ragionamento.
- Per imprinting. Questo tipo di apprendimento di verifica solo entro poche ore dalla nascita ed è quello che permette al piccolo riconoscere e seguire la figura di riferimento e fuggire dagli estranei.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email