Ominide 11289 punti

La cozza non ama i viaggi. Tuttavia può fare dei piccoli movimenti, cambiando di posto. Se l’animale non gradisce rimanere nel luogo in cui si trova, si tira più vicino che può al posto in cui è fissato il ciuffo del suo bisso. Di la lancia nuovi filamenti nella direzione desiderata, poi passa il piede tra gli antichi filamenti e l’uno dopo l’altro li rompe. Dopo provvede a consolidare i nuovi con il piede: dopo di che rompe tutti i rimanenti filamenti, che ancora lo legano alla precedente posizione. Il movimento è già effettuato.
Alimentazione
Si svolge ininterrottamente come la respirazione. I palpi continuamente introducono nella bocca l’acqua ricca di particelle nutritive (alghe microscopiche o altri minuscoli frammenti di sostanze viventi) e l’animale cresce con rapidità.

Respirazione
L’animale respira attivamente mediante le due branchie. Pensa che il mitilo in un solo giorno fa passare attraverso la cavità del mantello ben 50 litri d’acqua, dalla quale ricava l’ossigeno necessario alla sua respirazione.
Riproduzione
Il mitilo si riproduce mediante uova, da cui nascono larve, che dopo qualche giorno si fissano in grossi grappoli alle coste rocciose, alle palafitte, alle carene delle navi, raggiungendo in meno di 1 anno la grandezza di 5 cm circa.
Utilità
Il mitilo è ricercato dai buongustai per la bontà delle sue carni, specie in primavera e in estate, perché in questi periodi è più grasso. La sua carne è un cibo assai nutritivo, ricco di vitamine e di Sali minerali. Se ne fa oggetto di allevamento (mitilicoltura) in luoghi riparati dalla furia delle onde, e dove inoltre ci sono sorgive di acque dolci: famosi allevamenti di mitili in Italia sono a Taranto, La Spezia e Fusaro. Attenti a non ingerire mitili cresciuti in presenza di acque putride: potrebbero contenere germi delle più svariate malattie infettive (tifo, dissenteria, ecc.).

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze