Ominide 8039 punti

Le associazioni vegetali

Un gruppo di piante, di specie diverse, capaci di vivere nelle stesse condizioni ambientali formano un associazione vegetale. I principali tipi di questi consorzi naturali di piante sono: la foresta, la macchia, la savana, la steppa, la tundra e la brughiera.
-La foresta è un associazione di alberi e di arbusti. Nella fascia equatoriale, dove il clima è caldo e umido, si estende la foresta equatoriale o foresta vergine, rigogliosa e lussureggiante. Nelle zone tropicali, lungo le rive dei corsi d'acqua, cresce la foresta tropicale, chiamata anche foresta a galleria. Nelle zone temperate sono, invece, sviluppate la foresta di latifoglie e la foresta di conifere. Il bosco si può considerare come una foresta <addomesticata> dall'opera dell'uomo e generalmente costituita da alberi di una sola specie.
-La macchia è un associazione vegetale sviluppata nelle regioni temperate con siccità estiva e piovosità invernale. E' costituita da boscaglie di arbusti sempreverdi e da qualche raro albero d'alto fusto. La macchia è tipica delle regioni mediterranee.

-La savana è una formazione vegetale delle regioni calde, in cui prevalgono erbe folte e alte, frammiste e cespugli. Caratteristiche sono le savane dell'Africa centrale e occidentale , del Brasile e dell'Argentina.
-La steppa è un associazione vegetale sviluppata nelle regioni a clima molto arido. E' formata quasi esclusivamente di cespugli e di erbe. La steppa si estende nell'Africa e nella Russia. E' denominata <l'anticamera del deserto>.
-La tundra è una formazione vegetale diffusa nelle zone a clima costantemente rigido. Determina un passaggio squallido e desolato caratterizzato da muschi, licheni e betulle. La tundra si estende in Lapponia, nella Russia nord-orientale e nel Canada settentrionale.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email