Ominide 4865 punti

Stimoli, innato e appreso


Un comportamento per essere definito innato si deve manifestare nella sua completezza alla nascita dell’organismo (senza essere appreso), di solito è stereotipato, ovvero si presenta in maniera simile nelle varie specie, ma ciò non significa che non possa essere soggetto a mutamento.
Invece, un comportamento appreso necessita di esperienza, quindi non si presenta alla nascita e necessita apprendimento ed esercizio.
Tuttavia è difficile determinare se un comportamento è completamente innato o appreso, infatti, la stereotipia può essere spiegata con l’esposizione similare di tutti i membri a date condizioni ambientali; inoltre, gli effetti dell’apprendimento e delle variabili ambientali possono agire molto precocemente, prima ancora della nascita.
Un esempio di comportamento innato è costituito dagli istinti. Infatti, l’etologo K. Lorenz ipotizza che vi siano stimoli chiave (releasers) che evocano delle risposte fisse (FAP: fixed action pattern o schemi fissi dʼazione), le quali non necessitano di essere apprese.. Uno stimolo artificiale capace di superare l’efficacia e l’ampiezza della risposta istintiva rispetto a quella generata dallo stimolo naturale cui si ispira è definito super stimolo, ciò accade perché i super stimoli favoriscono una maggior evidenza della caratteristica scatenante.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email