Ominide 4865 punti

La seconda infanzia: peculiarità - Riassunto - Psicologia dello sviluppo


La seconda infanzia è un periodo compreso tra i 2 e i 5 anni circa e si presenta come una fascia di progressivo e graduale consolidamento e affinamento del processo di sviluppo in tutte le sue sfaccettature e da vari punt di vista (linguistico, senso-motorio, cognitivo, morale, sociale ecc).
Con l'ingresso nella scuola dell'infanzia, infatti, il bambino amplia il proprio mondo sociale e viene a contatto con numerosi stimoli nuovi. Infatti, dal punto di vista relazionale, il bambino ha la possibilità di entrare a contatto quotidianamente con i pari, stabilire relazioni di amicizia, che vanno il nucleo famigliare. Perciò, il bambino trova di fronte nuove sfide che stimolano il suo sviluppo sociale e morale: non esiste più soltanto l'io, ma anche l'altro. Il bambino deve infatti imparare a stare con gli altri, a rispettarli e, soprattutto a seguire nuove regole.
Una delle principali finalità formative della scuola dell'infanzia e aiutare il bambino a conquistare la propria autonomia, intesa come la competenza di aprirsi all'altro, essere propenso all'esplorazione e alla scoperta, pur avendo una base sicura a cui fare ritorno (ovvero la figura del caregiver) per avere supporto affettivo.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email